Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La Sacher torte

Di: 24 commenti 24
La Sacher torte

Pur essendo un'estimatrice di Nanni Moretti (che estimatrice forse è un termine più tiepido...lo adoro mi pare più azzeccato) non sono altrettanto fanatica della Sacher torte (che presumo lui adori, tanto da averne fatto il nome della sua casa di produzione)...Un po' non sono amante in generale dei dolci al cioccolato, quelli tipo pan di Spagna al ciocco, un po' l'accostamento cioccolato e marmellata di albicocche non mi è mai sembrato poi così tanto azzeccato, nonostante ci sia gente che per un pezzo di Sacher fatta bene chissà cosa farebbe.

Ah, se ve lo state chiedendo, no, non mi sono imbecillita, o quantomeno ancora non ne sono consapevole e se state pensando che pubblicare la ricetta di una Sacher torte e pubblicizzarla come ho fatto, non sia proprio una delle migliori strategie di marketing che si possano attuare, avete ragione; non potrei mai essere una donna in carriera che cerca spot pubblicitari per vendere prodotti che non mi piacciono a persone a cui non servono (che è poi un po' la mission di un pubblicitario) anche se, giusto per apparire un po' meno scema di quanto abbia dimostrato fin'ora, il concetto è che la Sacher non mi piace, ma questa qui è una Sacher particolare, che mi piace di più. E, sebbene la Sacher continui a rimanere una torta che non sarà mai nella mia top ten, però questa mi sembra che possa essere un buon compromesso e sono sicura che se vi piace già questo tipo di torta, questa la adorerete! La ricetta viene da gennarino, ma io l'ho vista prima qui, dove ho anche preso la ricetta per la glassa.

Sacher torte

 

Ingredienti (per uno stampo da 22-24cm)

20g farina 00
40g maizena
90g burro
80g zucchero a velo
90g cioccolato fondente
30g farina di mandorle di cui 3 amare
4 tuorli
5 albumi
1/2 bustina di lievito chimico per dolci
1 pizzico di sale

marmellata di albicocche frullata

 

Per la glassa: di Maria Letizia

200g di cioccolato fondente
70g di burro (io ne ho usati 50g perché avevo un cioccolato specifico per copertura e ho immaginato che fosse già più burroso di suo. non so se la supposizione è giusta, ma è andata bene..Addirittura forse potevo metterne anche meno)
2 cucchiai d’acqua

 

Preparazione:

montare il burro ammorbidito con 50g di zucchero a velo fino a che il burro sarà spumoso e da giallo sarà diventato quasi bianco. A questo punto dividete i tuorli dagli albumi e aggiungete un tuorlo alla volta sempre montando con un frullino e solo dopo che il primo si sarà ben amalgamato. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria o per 45 secondi circa nel microonde, controllate che non sia molto caldo e unitelo al burro e uova continuando a montare. Riducete le mandorle in farina (secondo me tostandole prima doneranno più sapore, ma la ricetta non lo prevede) e poi setacciate la farina di mandorle insieme alla farina 00, alla maizena, al sale e al lievito.

Ora incorporate la farina a poco a poco al composto burroso, ma a mano e mescolando dal basso verso l’alto. Montate poi i tuorli a neve insieme ai restanti 30g di zucchero a velo e incorporateli facendo attenzione a non smontare il tutto e quindi mescolando dal basso verso l’alto. Vi consiglio di usare una frusta perché in questo modo riuscirete a rendere il tutto più omogeneo che con una spatola.

 

Versate il tutto in una teglia di 22-24cm circa di diametro precedentemente imburrata e infarinata. Infornate per 40 minuti a 170°. Sfornate e lasciate raffreddare. Quando sarà ben fredda tagliatela a metà in senso orizzontale e farcite con uno strato di circa 3mm di marmellata di albicocche ben frullata perché non ci siano i pezzi. Ricoprite la torta con lo strato superiore e rivestitela con altra marmellata, che in questo caso deve essere proprio un velo, quasi solo a lucidare la torta.
Preparate la glassa sciogliendo il cioccolato con il burro e l’acqua a bagnomaria. L’acqua del bagno mari non deve bollire.

Quando il cioccolato sarà completamente fluido, adagiate la torta su una griglia e versate il cioccolato a fontana al centro della torta. con una spatola fate in modo che il cioccolato si espanda ai lati colando in modo da ricoprire la torta..Operazione niente affatto semplice, ma alla fine ce l’ho fatta…Non è venuta una di quelle torte perfette come si vedono nelle pasticcerie, ma tutto sommato poteva venire peggio…Raccogliete un po’ del cioccolato colato dalla torta e mettetelo in un cono fatto di carta forno (io ho usato un’attrezzino della lekue apposito, questo) e decorate la torta con la scritta Sacher. Mettete in frigo a raffreddare e quando la glassa sarà solidificata togliete la torta dal frigo e pappatela…;)

Un’idea:
Io la prossima volta la voglio provare sostituendo la marmellata di albicocche con quella di lampone…Secondo me viene anche più buona!

 

Torta sacher

 

Torta sacher

 

- Valuta questa ricetta -


La Sacher torte
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
24 commenti

24 commenti sul post:
“La Sacher torte”

  • Sara scrive:

    bellissimaa….mi ispira..solo che per ora non accenderei il forno nemmeno sotto tortura :)!! ma appena posso la proverò…al mio lui piace un sacco :)!!

  • mariangela scrive:

    Finalmente ho trovato la ricetta della sacher mi piace molto la copertura, sei stata bravissima. Se ti va passa anche da noi!

  • Valentina scrive:

    Anche a me non ha mai entusiasmato, però se fatta come si deve non mi dispiace affatto e questa qui sembra proprio una Sacher con i fiocchi! :) Complimenti :)

  • Invece ti devo dire che io ADORO la Sacher Torta! La faccio anche molto simile alla tua, (forse uguale non ricordo, dovrei andare a leggermi la ricetta)adesso per la verità, con la storia della dieta, è un pezzo che non la faccio. Magari me la faccio per il mio compleanno.
    Comunque bellissima, me ne mangerei un pezzo subito …

  • elenuccia scrive:

    Ecco vedi mi hai tolto la parola di bocca. Quando la faccio (con la ricetta di Paoletta of course :DD) io metto la marmellata di lamponi al posto di quella di albicocche!

  • Antonella scrive:

    Ciao, ho scoperto per caso il tuo blog. Complimenti è bellissimo, mi piacciono molto le ricette e le tue foto.
    Adesso sono tra i tuoi lettori. Se hai tempo e vuoi venire a curiosare nel mio blog mi trovi su cioccomela.blogspot.it. Ciao. Antonella.

  • @Sara: sì, iio osno una pazza senza possibilità di recupero..;)

    @Mariangela: provala! Poi dimmi come ti sembra!

    @Valentina: la pensiamo uguale allora…;)

    @Terry: anche tu a fai così o quasi? E' buona dai fatta e, sì, conceditela per il compleanno!

    @elenuccia: non ci posso credere!! Davvero la fai con la marmellata di lamponi!!! E allora ho azzeccato l'abbinamento! Ci sta bene vero???

    @Antonella: ciao Anotenella: grazie dei complimenti e grazie di esserti iscritta tra i mei sostenitori! Vengo a fare un salto da te!

  • Anonimo scrive:

    Ehy ma non stacchi un attimo tu eh?
    anche di venerdì 13!
    Michela66

    1. hai visto coem sfido indomida la sifga? :)

  • Anonimo scrive:

    Antonella/cioccomela, ho dato una sbirciatina al tuo blog, non scherzi neppure tu con le foto! complimenti!
    Michela66

  • Francesca scrive:

    Un morso ci starebbe 😀

  • A me non piace la marmellata di albicocca quindi la sostituisco con quella di fragole che faccio io… ma nonostante ciò la tua sacher mi sembra che sia venuta benissimo! quasi…quasi…
    chissà se il caldo vincerà sulla mia gola :)
    baci, Chiara

    1. A me la marmellata di albicocche piace..:E' l'accostamento con il iocco che non lo vedo così azzeccato…La marmelalta di fragole invece non mi piace granchè, però può essere un'alternativa convincente….;)

  • Cristiano scrive:

    la Sacher torte e' sempre una gran torta 😉
    ciao cris

  • Lucia scrive:

    Sai che concordo con te? Nemmeno io impazzisco per questa torta e non capisco come siano riusciti gli austriaci a farla diventare un mito! Comunque la tua esteticamente è venuta perfetta, complimenti! Anche se non è, ripeto, il mio dolce preferito, un morsettino glielo darei… :-)

  • La tua sembra davvero molto bella.
    Riguardo alla torta in se, il vero problema è che è molto, molto difficile trovarne una fatta bene. Anche io non ne pensavo bene, e pure dell'accostamento…poi ne ho assaggiato una fetta nel cafè dell'Hotel Sacher a Vienna…e tutto è cambiato :)

  • Francesca scrive:

    io potrei uccidere per una fetta i questa…lo sai VERO????^_^

    1. Ahaha.. Io invece non impazzisco pe rl asacher..;)

  • Anonimo scrive:

    Non sono 200 gr di farina? ?!!!!grazie silvia

    1. In che senso? No, ho ricontrollato, le dosi sono giuste. 20g di farina!

  • Anonimo scrive:

    ti volevo dire brava!brava per la passione che ci metti, prendo spesso spunto dalle tue ricette e finora sono riuscite davvero tutte
    pero' per fare la glassa della sacher, al posto del burro, ho usato uno sciroppo fatto con zucchero e acqua, fatto bollire qualche minuto ed unito al cioccolato fuso
    Viene una glassa lucida che ricopre perfettamente la torta, prova!
    era la prima volta che facevo una sacher ed e' venuta perfetta
    comunque grazie per le tue ricette, Cristina

    1. Ciao Cristina, grazie per la dritta sulla glassa….La proverò! Mi fa sempre un sacco piacere quando qualcuno dice che le mie ricette sono affidabili, perchè ci tengo proprio e non le pubblico se non sono certa che riescono!

  • Anonimo scrive:

    complimenti proprio ottima. vi consiglio prima di farcirla, inzupparla con una buona bagna cosi resterà morbida per più giorni. e poi al posto della fecola metti farina di mandorle.
    ciao
    francy

    1. Grazie moltissimo per tutte le dritte che mi dai!! Mi saranno utili…La prossima volta seguirò i consigli che mi stai dando!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)