Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Gelato all’amarena

Di: 43 commenti 43 Difficoltà: facile
Gelato all'amarena

Qui a Bologna c'è il sole e ne ho approfittato per fare una passeggiata a passo svelto.

Sto cominciando a prenderci gusto, anche se spesso la pigrizia mi sopraffà, però qui dove abito io è davvero bello...E' pieno di verde e io mi sono studiata un percorso che parte da casa fa un gran giro in mezzo alla natura e torna al punto di partenza e se fatto a passo sostenuto ci vogliono 40 minuti, giusti giusti.

E così mi infilo le cuffie nelle orecchie e vado..Tutto sta a partire, poi mi piace proprio...Oh, ve lo dico...Io non sono mai stata un'amante dello sport. Nel senso, quando lo faccio sto bene, però non sono certo una di quelle che è nata con le scarpe da tennis addosso; insomma, non sono una sportiva, non amo la competizione e non amo sudare e faticare...Facendo un'analisi piuttosto puntuale ho notato che ho preso i difetti di mia madre e anche quelli di mio padre e, con una certa precisione, li ho presi anche laddove uno dei due genitori compensava in positivo quelli dell'altro. In questo caso per esempio, mio padre è uno sportivo, di quelli che non va bene fare qualche vasca in piscina per rilassarsi; no, bisogna farne 50 di vasche, finché non ti vengono i crampi ai polpacci, gli occhi iniettati di sangue per il cloro, le branchie alle spalle e le dita delle mani saponificate; mia madre invece non conobbe sport, così come la madonna non conobbe uomo. Io da chi potevo prendere? A ben vedere in realtà di sport ne ho fatti a bizzeffe: pallavolo, ginnastica artistica, nuoto, pallacanestro, aerobica; tutti però fatti con uno spirito poco incline alla competizione, poco incline al successo e poco incline al sacrificio... Ecco, questa sono io, più incline alla buona cucina che al fitness.

Così, mentre cerco di arginare le drastiche conseguenze della mia pigrizia con qualche passeggiata a passo svelto, vi lascio, di sfuggita una nuova ricetta per un gelato buono buono, all'amarena.

- Ingredienti -

(per 5 porzioni)

  • 600ml di latte fresco intero
  • 60ml di panna
  • 70g di zucchero bianco (saccarosio)
  • 60g di destrosio
  • 10g di sciroppo di glucosio
  • 3,6g di farina di semi di carrube
  • 30g di latte scremato in polvere
  • la punta di 1 coltello di estratto di vaniglia naturale in polvere o 1/2 bacca di vaniglia fresca
  • amarene sciroppate

- Procedimento -

In una pentola capiente versate il latte intero, gli zuccheri, la farina di semi di carrube, il latte in polvere e la vaniglia e mixate con un minipimer e portate a bollore. Spegnete il fuoco e fate raffreddare velocemente la crema così ottenuta inserendo la pentola nel lavello che avrete riempito con acqua fredda e mescolando continuamente.

Aggiungete la panna liquida. Quando il composto sarà raffreddato riponetelo in frigo per almeno due ore. Trascorse le due ore versate la crema  nella gelatiera e lasciate mantecare per 30 minuti circa,
dopodiché versate il gelato in un tupperware, aggiungete le amarene e lo sciroppo e mescolate sommariamente in modo da distribuirli. Chiudete ermeticamente e riponete il gelato all’amarena in freezer per due o tre ore.

Se avete la gelatiera auto-refrigerante potete anche servirlo immediatamente.

Destrosio | preso da Tibiona
Farina di semi di carrube | Rapunzel (io l’ho presa da Naturasì)
Sciroppo di glucosio | Tibiona

gelato all'amarena

gelato all'amarena

- Valuta questa ricetta -


Gelato all’amarena
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
43 commenti

43 commenti sul post:
“Gelato all’amarena”

  • Olga scrive:

    Che buono questo gelato!! Anch'io sono più incline alla buona cucina che allo sport..ma le camminate le adoro, beata te che hai degli spazi verdi vicino casa, io mi faccio km a piedi per le strade di Roma!!!

    1. Beh, vedila così…se proprio città deve essere meglio Roma che una città bruttina e senza storia…;)

  • Io sono un po' una maniaca del fitness :-) spendo in palestra o a correre molto del mio tempo libero.
    Però ti capisco, anche io penso spesso a ricettine nuove mentre sto sul tapis roulant…;-)

  • carmencook scrive:

    Slurp!! Che buono il gelato all'amarena!!
    E' proprio uno dei miei gusti preferiti, sarei capace di mangiarne a chili senza sapermi fermare!!
    Brava Martina, ci stai davvero viziando con tutti questi bellissimi gelati!!
    Un bacio

  • "mia madre invece non conobbe sport, così come la madonna non conobbe uomo" … sto ridendo da 10 minuti!!!

  • Valentina scrive:

    pensa che io ho preso la tua stessa abitudine! e questo gelato è tra i miei preferiti!

  • @Stefania: eh, farebbe bene anche a me essere un po' più fitness dipendente!

    @Carmencook: grazie! Spero che qualcuno li proverà questi gelati perchè valgono davvero la pena…;)

    @Valentina: eheheh….Ho reso l'idea no?…;)

    @Valentina: di andare a passeggiare? Bella abitudine vero…

  • vabbè. vado. di corsa, perchè io allo sport sono più che avvezza.. vado a buttare il mio ricettario di gelati. ormai a che mi serve??? ho le tue ricette!!!
    stai troppo avanti.
    quando pubblicherò un tuo gelato te lo verrrò a dire :O))
    un bacione cara!!

  • Alice4161 scrive:

    Adoro il gelato…poi all'amarena ancor di più.

    ciao

  • Ciao, ho giusto inaugurato pochi giorni fa la stagione del gelato, mi segno subito la ricetta di questo gusto :) Grazie per la tua visita e per i complimenti, il tuo blog è una bellissima scoperta, ho visto delle cose molto interessanti, ma devo tornare con più calma. A prestissimo e buona serata Liz

  • @La signora pici e castagne: non vedo l'ora che provi un gelato….Voirerei avere una tua opinione…

    @Alice: eh sì, l'a,marena spacca..;)

    @Liz: ciao Liz, qui nel blog trovi anche altre ricette di gelato, se hai voglia di provarne uno….Grazie anche a te per essere passata…Quando vuoi, sono qui..;)

  • Passiflora scrive:

    buono questo gelato! io sono come te, madre che non ha mai fatto un'ora di ginnastica se non a scuola o per trasportarsi in bici da un luogo all'altro (cosa che però in effetti ha fatto per anni, a differenza mia che ho sempre usato il bus, e che le ha regalato polpaccetti ben torniti e cavigliette -che non mi ha passato). Il padre invece è supersportivo, da giovane pluriatleta e da quando ho memoria io, tennista indefesso che ha SEMPRE SEMPRE SEMPRE giocato almeno una ma meglio due volte a settimana, tutto l'anno, con picchi di tutti i giorni in estate. Ora ha male a un gomito e scalpita per non riuscire a utilizzare la racchetta. si sfoga correndo. Io invece meno faccio, meno farei. Ho fatto come te vari tentativi in diversi sport senza mai innamorarmi di niente e senza di fatto riuscire bene in qualcosa. Sono andata in palestra. In piscina. Ho fatto danza del ventre e quest'anno mi sto dando allo yoga. Ma odio la fatica per il gusto di faticare. Non corro, per intenderci, ma cammino. Mi piace, per lo meno, peccato che qua attorno di verde c'è ben poco o niente! mi tocca passeggiare sul cemento :-)
    a presto

    1. Ahaah, beh allora abbiamo un patrimonio genetico in comune…;) Quanto alle passeggiate sul cemento, pensa che io prima abitavo in centro a Bologna, che più centro non si può, e quando mi sono trasferita qui perchè ci abitava il mio compagno non ero per niente contenta..Col tempo invece sto apprezzando sempre di più perchè sto in una zona divisa da bologna solo da un ponte ma in compenso è sotto la collina, l'aria è più buona, è più fresco ed è pieno di verde…

  • che tentazione irresistibile

  • Marina scrive:

    Come te… non sono nata per il fitness. anch'io da un po' pensavo di ricominciare a camminare ma non riesco a partire… facciamo che mi mangio un gelato in santa pace e a camminare ci pensiamo domani? 😉

    1. Ma sì dai,,,Chissà magari se ti mangi il gelato domani ti assalgono i sensi di colpa e trovi lo sprint per andare a passeggiare…;)

  • Arianna scrive:

    Il gelato sembra una delizia da leccarsi i baffi e…in quanto allo sport, da anni riesco a fare solo Yoga………..che non è proprio la maratona di NY :)

    1. io da anni invece faccio solo yog..urt…:) Hihihi

  • SaleQuBi scrive:

    Guarda, non sai come ti capisco. Mio papà è sportivissimo e mia mamma….beh, come dire, io ho preso da lei. Ho un iscrizione in palestra che mi allevia i sensi di colpa ma ho sempre qualche scusa per non andarci….e il lavoro, e c'ho da fare, e mi fa male il mignolo….. :)
    La ricetta è buonissima, ma sai che le palette dei colori sotto alle tue foto mi piacciono davvero tantissimissimo??

    1. Ehehe, siamo uguali allora…;) Oggi ho saltato la passeggiate…cvd…;)

  • Anonimo scrive:

    Ciao,questo gelato e' tra i miei preferiti,vorrei tanto provare a farlo sai…
    Vorrei chiederti una cortesia,mi sapresti dire dove posso reperire:
    la farina di semi di carrube,
    il destrosio
    e la vaniglia naturale in polvere?
    Nel mio piccolo paese non si trova niente di tutto questo! hai qualche indirizzo di siti affidabili dove posso trovarli?
    Grazie mille
    Ciao
    Daniela

    1. Ciao Daniela: in fondo al post trvo le indicazioni di dove trovare la farina di semi di carrube e il destrosio…Il destrosio però puoi comprarlo o ordinarlo anche in farmacia…Si chiama glucosio o destrosio monidrato…La farina di semi di carrube si trova da Naturasì, ma ce l'hanno anche da Tibiona, un sito online molto affidabile….Lì trovi destrosio, glucosio (ma questo puoi sostituirlo con del miele d'acacia) e farina di semi di carrube (mi raccomando non ti confondere con la farina di carrube che è un surrogato del cacao)…La vaniglia in polvere la puoi trovare in un emporio o in drogheria, ma non è necessaria quella…Puoi prendere i baccelli di vaniglia della Paneangeli e usarne uno…Vanno tagliati a metà, aperti e poi si raschiano i semi….Spero di essere stata esauriente…Ma per qualsiasi cosa cheidi pure…Buon gelato

  • Anonimo scrive:

    Ciao Martina,sono sempre Simona ,ti ho scritto varie volte sui post dei gelati,ho bisogno di un chiarimento dopo aver provato questo gelato.Ma sei proprio sicura che nel gelato all'amarena ci vadano 40 g di cocco essiccato?Li ho messi,ma non ho messo poi le amarene dato che è uscito un ottimo gelato al cocco.
    Mi sembra un pò strano che nel gelato all'amarena debbano sentirsi sotto i denti le piccole scagliette di cocco.E' una tua variante oppure il cocco non ci vuole?
    Ciao!

    1. O santo cielo!!! O_O Ti chiedo scusa!!! No, non doveva esserci il cocco! E' che la base è quasi tutta uguale a quella del gelato al cocco e allora ho copiato gli ingredienti e non ho fatto caso ai 40g di cocco!!! Mi dispiace un sacco….Bisogna che stia più attenta perchè è la seconda volta che mi sbaglio! grazie per avrmelo fatto notare!! Spero che il gelato sia venuto buono!

  • Anonimo scrive:

    E' venuto un buonissimo gelato al cocco,un alternativa per chi non dovesse trovare il latte di cocco,si può usarelatte intero,viene benissimo ahahahah!!!!
    Avevo immaginata fosse una distrazione,non ho messo le amarene,si avvertiva troppo il gusto del cocco.
    Spero continuerai a fare la gelataia ahahah amo i gusti cremosi,tipo il bacio Che hai già postato,spero di trovarne di simili.
    Buon we.
    Simona.

    1. Grazie Simona per essere stata comprensiva e ti chiedo ancora scusa per la svista….Grazie di aver provato il gelato e… sono contenta che sia venuto bene comuqnue…:)

  • tictacblu scrive:

    Non amo molto il gelato, ma quello ll'amarena è l'unico che mi ispira ed il tuo sembra davvero ottimo!! Complimenti

  • Anonimo scrive:

    Martina, sono Marika. Ricordi che c'eravamo sentite su Fb per la gelatiera?? Ebbene, mi è arrivata e tutto ok, è la Gaggia autorefrigerante con il solo cestello fisso.
    In questi due giorni l'ho sperimentata e il gelato viene cremosissimo! Ora ti vorrei chiedere un consiglio: Vorrei fare un gelato allo yogurt con le fragole fresche, visto che ho quelle del mio orto che sono deliziose!! Tu pensi che dovrei seguire la tua ricetta del gelato allo yogurt, poi aggiungerci le fragole alla fine come hai fatto qui per le amarene? Non so se mi sono spiegata: non vorrei un gelato rosa, ma tipo il tuo all'amarena, bianco variegato alla fragola. So che mi saprai dare un buon consiglio, mi sono rivolta a te perchè mi fido delle tue ricette…
    Grazie Marika

    1. Evvai! Sono contenta che la gelatiera sia arrivata e funzioni!!! Jejeje!!! Quanto al gelato, io ti consiglio di provare (con il tempo ho perfezionato il tiro) a fare questa base, ma magari sostituendo parte del latte con lo yogurt..Tipo 350 di yogurt e 250 di latte…Lo yogurt lo metterei a freddo e poi procederei a fare la base bianca, poi con la fragola farei una specie di variegato, nel senso che frullerei un po' di fragole con lo zucchero, ci aggiungerei un pochino succo di limone ed eventualmente un pelo d'acqua e mezzo cucchiaino di maizena, poi porterei a bollore e farei addensare un pochino fino ado ottenere una salsa…Poi userei questa salsa per variegare il gelato insieme a qualche pezzo di fragola…che dici? econdo me viene da sballo!

  • Anonimo scrive:

    Sempre disponibile e gentilissima! Seguirò senz'altro i tuoi consigli, poi ti farò sapere.
    Grazie mille sei un tesoro 😉
    Marika

    1. Figurati! Sono qui appositamente!

  • Anonimo scrive:

    Scusami, per fare il gelato alla liquirizia, vanno sempre bene il destrosio, la farina di carrube e lo sciroppo di glucosio? E le dosi sono le stesse che usi per il gelato qui sopra? Dopo aver letto i tuoi, ho comprato questi ingredienti e vorrei provare anche con la liquirizia (che siamo in molti ad esserne ghiotti!!!) Aspetto una risposta e ti ringrazio

  • Anonimo scrive:

    Ops!, scusami, sono l'anonimo qui sopra (gelato alla liquirizia), mi sono scordata di firmarmi: mi chiamo Vera e già che ci sono ti chiedo ancora: ma mettendo il destrosio, la farina di carrube e lo sciroppo di glucosio, si debbono diminuire le dosi, che so, dello zucchero, del latte o che cosa? Scusami, ma sono un bel po' imbranata! Grazie Vera

    1. Ciao Vera, il gelato alla liquerizia non l'ho mai fatto, ma io farei le dosi del gelato qui sopra mettendo poi la liquerizia (come la metetresti, in che formato? in polvere?) alla fine, ma non so dirti in che dosi

    2. quello che intendo è che userei le dosi sopra come base bianca a cui aggiungere la liquerizia per aromatizzarla

    3. Anonimo scrive:

      Liquirizia in bastoncini gr. 30 (io ne metto 80 gr. e uso la Haribo a bastoncini), latte gr. 200, zucchero gr. 125 (io ne metto 75 gr. perché uso la panna Hoplà che è già zuccherata), panna (appunto la Hoplà) gr. 250.
      Tagliuzzare la liquirizia e porla in un tegamino con lo zucchero e il latte. Far fare lentamente a bagnomaria finché la liquirizia non sarà sciolta(io dopo un po' la macino con un tritaprezzemolo – ne ho uno che uso esclusivamente per questo lavoro – ma ne lascio sempre un po' anche a pezzetti. Lasciar raffreddare il composto poi unire la panna. Mescolare e mettere nella gelatiera per il tempo necessario. Beh io sono anni che lo preparo così e, insieme ad altri amici, ne andiamo pazzi. Però volevo provare con il tuo metodo usando quei prodotti ma non so come dosarli. Inoltre, faccio male ad usare la panna Hoplà? E' meglio usare la panna fresca? Infine, io non posso usare le tue dosi (sono troppe per la mia gelatiera), posso dimezzare? Non ho capito se hai una trattoria a Bologna, perché se così è, ogni tanto vengo su perché ho mia figlia che abita lì e una volta potrei anche venire a mangiare da te, mi farebbe anche piacere conoscerti!, se possibile, naturalmente. Magari più tardi mi verranno in mente altre domande, per ora finisco qui. Ciao e grazie per la pazienza, Vera

    4. No! Non ho una trattoria se non questa virtuale, però non sei la prima che mi chiede se ho uan trattoria "fisica"..:)
      Se hai già le dosi del gelato fatte magari segui quelle ma magari sostituisci a parte dello zucchero il destrosio…Se usi 75g di zucchero magari metti 40 di zucchero, 30g di destrosio e 5g di glucosio (o miele di acacia se non ce l'hai), poi aggiungi (a freddo), la farina di semi di carrube, direi 1,5g. Poi metti 10g di latte in polvere, sempre se ce l'hai. La hoplà a me piace molto come gusto (la uso per decorare le torte perchè tiene meglio della panna fresca), però se lo fai per il fatto che è meno calorica ti dico che non è così e soprattutto è fatta con grassi vegetali che non so se sono idroigenati o se ne sia specificata la tipologia (per dire l'olio di palma o di colza non fanno bene per niente ed è meglio il grasso animale a quel punto). inoltre credo che il lattosio aiuti a dare cremosità al gelato, ma su questo non sono sicura al 100%.

  • Anonimo scrive:

    Grazie grazissime!!!! Proverò. Un abbraccio Vera Ah, e il gelato alla vaniglia?, alla cannella?, al torroncino? al….etc. etc? Ahahahah!!! Ciao ciao

  • Anonimo scrive:

    Scusami tanto se ti disturbo ancora, ma non ho pratica con la farina di carrube! Come devo regolarmi visto che la mia bilancia non parte nemmeno per pesare 1 gr., 1,5 gr.?: prendendo ad esempio un cucchiaino da caffé: una puntina?, mezzo cucchiano?, un cucchiaino pieno?…. tutto il cucuruzzaro? Puoi aiutarmi? Grazie, Vera

    1. io credo che puoi fare 1 cucchiaino da caffè non troppo pieno. Non ne sono certissima, ma comuqnue non è che sia un delitto se ne metti un pelo in più o uno in meno. Mi raccomando devi usare la "farina di SEMI di carrube", non la farina di carrube che è un sostituivo del cacao…La farina di SEMI di carrube è bianca, non marroncina…Ciaooo!

  • Anonimo scrive:

    Grazie!!!! Sì,sì, la farina è di semi di carrube, l'ho comprata dove dici tu da Tibiona. Grazie ancora. Ciao Vera

  • Nikita scrive:

    Ciao, non ho la gelateria, secondo te sarebbe possibile farlo con iul bimby?
    Grazie, ciao

    1. Martina Toppi scrive:

      Sì, fallo coem fai di solito i gelati e alla fine aggiungi la variegatura

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)