Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Le mie salsicce fatte in casa!

Di: 26 commenti 26 Difficoltà: facile
Le mie salsicce fatte in casa!

Come avete passato la Pasqua? Io sono stata nelle Marche dai miei genitori. Il giorno di Pasqua siamo stati a pranzo fuori insieme ai miei parenti e ad amici dei miei in un localino che a vederlo da fuori non gli daresti un minimo di fiducia, ma dove invece abbiamo mangiato benone! Il posto si trova proprio nel bel mezzo del porto di Ancona e i porti hanno sempre un che di affascinante. I marciapiedi, le barche e locali sono impregnati dell'odore del mare e raccontano, a guardarli con gli occhi della curiosità, storie di marinai, di gente che è passata di lì provenendo chissà da dove e diretta chissà dove. I porti sono depositari di tante verità, hanno ascoltato tante storie, visto tanta gente, salutato tante persone. E pensando al porto mi viene in mente una canzone e vi lascio alle mie salsicce con nelle orecchie ♫ Ma come fanno i marinai ♫.

- Ingredienti -

(per 10 porzioni)

  • 750g di spalla di maiale
  • 250g di pancetta magra di maiale
  • 23g di sale
  • 1/2 cucchiaino di pepe macinato fresco
  • 1 1/2 tazzina di vino bianco fermo
  • 1/2 cucchiaino scarso di aglio in polvere
per circa 10 salsicce

- Procedimento -

tritate la spalla insieme alla pancetta di maiale grossolanamente con il tritatutto e raccogliete in una ciotola, dopodiché aggiungete il sale, il pepe, l’aglio e il vino e mescolate bene e a lungo con le mani in modo da distribuire uniformemente gli aromi. Lasciate il budello in acqua e vino per una mezz’oretta e poi apritene un’estremità e fate scorrere l’acqua corrente all’interno in modo che si pulisca bene anche dentro. Inserite l’attrezzo per insaccare e infilate il budello in modo che ne rimanga solo un pezzetto fuori dal cono insaccatore. Ora accendete l’insaccatore e formate le salsicce. Una volta riempito tutto il budello, ogni dieci cm di salsiccia giratelo su se stesso girando con una mano in un senso e con l’altra nel verso contrario per due o tre volte in modo da suddividere le salsicce. A questo punto con uno stecchino bucherellate la superficie delle salsicce in modo da rompere le eventuali bolle d’aria che si fossero formate et voilà…Avete le vostre salsicce buone e genuine senza conservanti, nitriti e nitrati vari!
Se volete farle passite, adagiatele su un pezzo di carta paglia o sulla carta da macellaio e lasciatele in frigo per circa dieci giorni ricordandovi di girarle giornalmente in modo che si asciughino in maniera uniforme.

<salsicce homemade

- Valuta questa ricetta -


Le mie salsicce fatte in casa!
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
26 commenti

26 commenti sul post:
“Le mie salsicce fatte in casa!”

  • Sara scrive:

    CIOè..Addirittura le salsicce homemade…non ho l'attrezzatura adatta sennò la replicavo al volo questa ricetta :)! per la pizza al formaggio ho eseguito 1 altra ricetta..non volermene! se t va passa a vedere il risultato :)
    un abbraccio
    Sara

    1. Ma figurati! Hai fatto benissimo a provare anche un'altra ricetta e soprattutto ai fatto benissimo a provarla con il lievito madre! Il risultato mi sembra ottimo…Brava!!!

  • ooooh.. stupore e meraviglia!!!! ma se provo a mettere ANCHE un insaccatore in cucina mi sa che non ne esco viva…. però mi rifaccio gli occhi con le tue!
    te l' ho già detto, ma te lo ridico volentieri: sei bavissimaaaaa :O)

  • carmencook scrive:

    Che meraviglia!! Saranno certamente una bontà, e poi, fatte in casa sono tutta un'altra storia.
    Un abbraccio

  • Marina scrive:

    Le adoro! roba d'altri tempi 😉

  • Gaia scrive:

    come devono essere buone!!
    😉

  • martina scrive:

    Grande!!! Adesso posso girare la ricetta al mio macellaio irlandese e chiedergli se me le fa' lui 'ste salsicce! Io gli dico sempre che quelle che si trovano qui (pur buone) non ricordano minimamente quelle di casa!!! Belli per me i ricordi universitari "in Ancona" e bellissimo il tuo blog (ti ho scoperto da poco ma gia' sei tra i miei preferiti). Martina

  • Donaflor scrive:

    chissà quanto saranno saporite queste salsicce fatte in casa! una bontà unica!
    abbracci

  • Questo post mi ha fatto venire in mente quando da piccola il mio babbo mi portava da dei parenti che lavoravano il maiale. Bell'idea riuscire a farsi le salsicce da soli!
    Ciao
    Chiara

  • coccinellarossa scrive:

    wow wow wow…sono perfette!!! Bravissima, come sempre d'altra parte!

  • @la signorina pici e castagne: il mio è un accessorio del kenwood e non occupa molto spazio…;) Comuqnue se ti fai tritare la carne dal macellaio e trovi il budello puoi provare a insaccare le salsicce utilizzando una bottiglia di plastica tagliata a metà e mettendo il budello sulla parte dove sta il tappo (ma togliendo il tappo) e poi infilare la carne dalla parte interna spingendola dentro il budello con le dita o con un qualcosa ti po un pennarello…

    @Carmencook: sono venute molto buone e poi il bello è che si prestano a variazioni e uno se le fa come più gli piacciono..:Si può mettere ad esempio del peperoncino secco o altri aromi

    @Marina: hai ragione!

    @Gaia: yessss!

    @Martina: hai studiato "in Ancona"? Ma dai!!! Se davvero avrai il coraggio di chiedere al macellaio di farti queste salsicce poi fammi sapere come sono venute!

    @Donaflor: lo sono e poi sono naturali e so quello che c'è dentro!

    @Chiara: :)

    @coccinellarossa: grazie!

    1. si… non è una cattiva idea. la prossima volta che torno in Toscana compro il budello e ci provo.. magari nel frattempo vedo se la Kitchen Aid fa qualcosa da attaccare alla planetaria… hai ragione. non so perchè già mi immaginavo in cucina con un camice bianco tutto insanguinato.. invece può essere più semplice!mmm…. :O)

    2. Sì, la kitchen aid ce l'ha! e' un tritacerne….e poi si possono comprare a parte gli imbuti per insaccare…Non ti far fregare perchè nelal foto del tritacarne fanno vedere anche l'insaccatrice, ma quella la vendono a parte…

  • silvana scrive:

    neanche a farlo apposta la ricetta è quasi uguale alla mia!anch'io uso la spalla perchè oltre a essere saporita,si usa anche per farci il salame,ha meno nervetti del prosciutto e anche più tenera!! brava Martina!!

    1. Grazie Silvana!! Io mi sono fatta dare qualche suggerimento da vari macellai e poi alla fine ho fatto un compendio e ideato questa ricetta qui!. :)

  • Caspita ti invidio, io per ora le lascio fare al vicino di casa..non è detto che la prossima volta vada ad aiutare!

  • Tery B scrive:

    Io sono in adorazione dell'accessorio dell'impastatrice per insaccare..prima o poi sarà mio!!!
    Ma…il budello dove lo trovi??

  • @pemtole di cristallo: ma si, vai! Così impari subito e se la cosa ti piace ti metti all'opera!

    @Tery: il budello l'ho preso da uno spaccio aziendale in romagna, però ho scoperto che il mio macellaio ce l'ha e me lo darebbe senza problemi…Quindi probabilmente ti basta chiedere a un macellaio e lo trovi! A proposito del tritacarne per il ken, ti consiglio di dare un occhio su mazon perchè lo trovi a cifre nettamente e considerevolmente migliori!

  • Anonimo scrive:

    Noooooo anche le salsicceeeeeeeeeeee Martinaaaaaaaaaaa permettimi di invidiartiiii (nel senso buonoooooooooo) vorrei avere il tempo e le attrezzature che hai tu.
    MEGAAAAAA BRAVISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAA
    Crostina

    1. Cristina, ingegnandosi un po' secondo mi si riesce a farle anche senza insaccatore…Ti fai tritare la carne dal macellaio, poi a casa tagli una bottigli in plastica dalla parte del collo della bottiglia, poi infili il budello nel collo della bottiglia e metti la carne dall'altra parte spingendola attraverso il buco dentro il budello….Prova!

    2. Anonimo scrive:

      consiglio papa' faceva la salata a tutti i contadini del circondario…un consiglio se lo accetti.tutto il primo procedimento e' giustissimo..dopo la prima macinata fai una pizza di 3 dita di altezza..deve essere bianca di sale e nera di pepe..impastare bene con le mani e assaggiare sul padellino.se occorre correggere.e poi via con il tuo procedimento……vedrai che meraviglia.

    3. Martina Toppi scrive:

      Grazie Gigi!! I buoni consigli sono sempre bene accetti! mi dispiace di aver letto solo con emsi di ritardo, ma il commento mi era sfuggito!

  • Pola M scrive:

    Fare le salsiccie e' una cosa che voglio provare!

  • Anonimo scrive:

    ho dimenticato di firmare….gigi catalini.ciao.

  • Anonimo scrive:

    scusa conosci la ricetta con dentro il formaggio o i friarielli? grazie
    comunque complimenti

    1. Martina Toppi scrive:

      Purtroppo no, mi dispiace!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)