lunedì 14 novembre 2011

Tart di brisee dolce alle pere

Questa è la prima volta che provo a fare una tart con della pasta brisee....Questa non è proprio una brisee classica, ma è una brisee dolce...Come ripieno ho messo delle pere saltate in padella con rum scuro, zucchero e vaniglia...Il risultato è stata una delle tart più buone che io abbia mai assaggiato...In questa tart ho voluto provare anche una nuova decorazione che ho preso dal libro "Pies and tarts" della mitica Martha Stewart (porca miseria non avevo controllato su amazon it, l'avrei pagato la metà!!!)..Mi piaceva tantissimo e l'ho voluta fare....Sarebbe riuscita ancora meglio se avessi avuto una teglia rettangolare 29x20, mentre io ho  usato una teglia 35x11 e quindi avevo poco spazio, però sono comunque soddisfatta perché, diciamo così mi sono fatta le ossa...Ho già in programma di acquistare la teglia giusta e di riprovare, perché mi piace un sacco...Beh, è inutile che continui a parlarne, ve la mostro e poi giudicherete voi se vi piace...





































TART DI BRISEE DOLCE ALLE PERE
(dose per una teglia da 35x11 o 29x20)

Ingredienti per la pasta brisee:

290g di farina 00
240g di burro
55/60g di acqua ghiacciata
60g di zucchero
1 pizzico di sale

1 tuorlo
2 cucchiai di panna


Per il ripieno:

5 pere kaiser dolci e mature
60g di zucchero
2 cucchiai di rum
1 cucchiaio di succo di limone
1/2 baccello di vaniglia
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino abbondante di amido di mais


Preparazione:

per la brisee, mettete in un mixer la farina, lo zucchero e il burro freddo fatto a dadini di 1,5cm di lato e frullate fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungete ora il pizzico di sale e l'acqua ghiacciata e frullate solo il tempo necessario a far sì che l'impasto si compatti. Togliete dal mixer, dividete l'impasto a metà e formate due palline che avvolgerete nella pellicola e schiaccerete un po' per poi mettere a raffreddare per almeno 1 ora in frigo. Nel frattempo preparate le pere; sbucciatele e tagliatele in 4, togliete i semi e tagliate ogni "spicchio" a metà nel senso della lunghezza e poi tagliate ulteriormente a fettine di 4mm circa dal lato corto. mettete le pere in una padella con lo zucchero, il succo di limone, la bacca di vaniglia incisa e il pizzico di sale...cuocete a fuoco medio alto finché lo zucchero si sarà sciolto e si formerà un sughetto. A questo punto aggiungete il rum e a fuoco vivace fate un po' evaporare il sughetto e infine aggiungete l'amido di mais facendo addensare il tutto. Lasciate freddare le pere. Prendete uno dei due pezzi di brisee dal frigo, spolverate il piano di lavoro con della farina e stendete la brisee in un rettangolo lungo e stretto nella misura giusta a ricoprire la teglia 35x11 o in modo da ricoprire quella 29x20.
Mettete la teglia in frigo. Tirate fuori l'altro pezzo di brisee e stendete anche questa allo stesso modo, adagiatela su un foglio di carta forno e sopra una teglia, poi riponetela nel surgelatore questa volta. Lasciatela raffreddare finché sarà completamente rigida (non congelata, ma non flessibile), poi tiratela fuori dal frigo e ritagliate 6 strisce larghe 4 mm e un po' più lunghe della teglia, quindi più di 35cm e 14 strisce larghe 4mm ma lunghe 13cm circa. Aiutatevi con un righello e un coltello molto affilato per essere precisi.
Ora sempre su un foglio di carta forno adagiato su una teglia disponete le strisce più lunghe parallelamente, ma accoppiandole a due a due e lasciando uno spazio un po' più largo tra le tre coppie. Ora prendete una striscia di quelle più corte e disponetela a metà lunghezza e perpendicolare alle altre passando sotto e sopra le strisce lunghe, come se steste facendo un tappetto. Disponete una seconda striscia molto vicina alla precedente procedendo allo stesso modo ma invertendo l'ordine e passando prima sopra e poi sotto. Continuate così prima da un lato e poi dall'altro per rapporto al centro. Vi mostro una foto, bruttissima, ma che spero sia d'aiuto.





































Una volta finita la griglia, riponete la teglia in freezer per il tempo necessario a farla irrigidire. Nel frattempo tirate fuori la base dal frigo, bucherellate il fondo con una forchetta e poi versateci le pere. Sbattete il tuorlo e la panna insieme e spennellateci il bordo della tart. Quando la griglia sarà ben rigida trasportatela delicatamente sopra la tart centrandola e poi tagliate le perti in eccesso passando un mattarello obliquamente sui bordi. Spennellate la griglia con il mix di uova e panna e infornate a 200° per circa 10/15 minuti e poi per altri 40 minuti a 180°. Se la tart dovesse colorire troppo in superficie copritela con un foglio di alluminio.
Fidatevi: è uno dei dolci più buoni che io abbia mai mangiato!!

27 commenti:

  1. dalle foto per della tua creazione già mi immagino il sapore succulento!!
    e poic he lavoro di intreccio!!
    un saluto

    RispondiElimina
  2. Ecco questi intrecciamenti non li so fare proprio (in realtà non ho mai provato!) ... pur essendo la tua prima volta mi sembra sia venuta benissimo ...

    le pere passate in padella con il rum devono essere eccellenti!

    RispondiElimina
  3. Martha e' Martha, vero???
    E tu bravissima a replicare perfettamente :-)

    RispondiElimina
  4. E' stupenda la tua tart di brisee

    RispondiElimina
  5. Brava Marty, aspettavo la ricetta. La farò sicuramente, anche io amo un sacco questo tipo di dolci. Anche la griglia è una bella idea ma forse non sono brava come te ... Terry

    RispondiElimina
  6. Bè ti è venuta benissimo!!! e poi l'intreccio mica è facile :-) io la brisè dolce la quasi preferisco alla frolla :-) brava!

    RispondiElimina
  7. Sei un fiume in piena, pieno di regali!

    Nico

    RispondiElimina
  8. Ma quanto è bella questa tart!!!!

    RispondiElimina
  9. @i5mondi: guarda, di questa tart sono davvero entusiasta...E' irresistibile...Buonissima davvero!

    @Lizzy's: non è poi difficle farlo..:All'inizio anche io pensavo che avrei fatto un casino e invece ce l'ho fatta

    @Araba: guarda all'iizio ero scettica su Martha...e invece mi sono ricreduta perchè è una fonte di ispirazione magnifica e le sue ricette sono sempre molto accurate...Ti dirò, non la confronto nemmeno con i grandi pasticceri: in genere le loro ricette non mi piacciono mai!!! So di andare controcorrente, ma la vedo così...;)

    @Mary: grazie!

    @Terry: guarda, a me è piaciuta da impazzire...purtroppo (dico purtroppo perchè l'abbiamo fatta fuori in quattr'e quattr'otto!

    @Nepitella: io è la prima volta che la provo, ma anche a me è piacita un sacco! Io ho seguito le indicazioni di una tart di Martha che poi aveva riempito in altro modo, però vorrei trovare una ricetta con meno burro...Non perchè non mi piaccia...tutt'altro, solo che così è una bomba!!!

    @Nico: grazie Nicuzzo, sei sempre squisito...Alemno quanto questa tart...;)

    @Terry: sentissi quanto è buona poi!!! Un bacio

    RispondiElimina
  10. Buonaaa la tarte con le pere! sul numero di questo mese di sale e pepe ci son un sacco di modi per fare le griglie delle tarte, anche uno simile a questo. Mi sembrava parecchio difficile ma tu ci sei riuscita benissimo; brava!

    RispondiElimina
  11. stupenda!!! ma tu cmq consigli la brisee alla frolla? sono un pò titubante!

    RispondiElimina
  12. @Cleare: ecco perchè quando ho visto le varie decorazioni per tart sul libro di Martha ho avuto un deja vù!!!! Adesso ho capito!!! L'avevo visto su sale e pepe...Mamam mia, adesso sono andata a rintrollare e l'artciolo è copiato in un modo spudorato dal libro di Martha!!!!

    @Valentina: no, non è che ti consiglio l'una piuttosto che l'altra. Sono due cose differenti e mi piacciono tanto entrambe...Vedi tu...Io fossi in te la brisee la proverei una volta...POi se non ti piace, la prossima volta vai di frolla...

    RispondiElimina
  13. Grande Martina!!stupenda questa tart!la segno!!ciao!

    RispondiElimina
  14. 0_0 è davvero bellissima! e poi quel ripieno pere e rum... mi piace da impazzire... copio anche questa! Buona giornata Marty

    RispondiElimina
  15. Appurato che Martha Stewart è proprio il tuo mito, direi che questa tart è superlativa! Il ripieno di pere mi intriga assai, e visto che mi è piaciuta particolarmente una frolla vegan provata da poco, ci potrei fare un pensierino :)

    RispondiElimina
  16. In realtà non ho le pere con le mele se, sembra spettacolare:

    RispondiElimina
  17. Ah! Gli intrecci *___* sono identici e perfetti come quelli di un articolo dell'ultimo sale e pepe :)

    RispondiElimina
  18. @Federica: grazie Federica!!!

    @Marina: Mari, questa la devi proprio provare perchè è buonissima!!!

    @pips: gaurda il ripieno a me è piaciuto tantissimo!!! Gli intrecci che ci sono su sal&pepe sono copiati in maniera spudoratissima dal libro di Martha....

    @Silvia: intendevi che vuoi farloa con le mele? Beh sicuramente sarebbe buona anche con quelle!

    RispondiElimina
  19. Ok sto sbavando!!!
    Sì ho notato anche io che Sale & Pepe ha scopiazzato dalla Martha ;)))
    Comunque tu hai fatto un intreccio meraviglioso!
    A presto, un abbraccio
    Erika

    RispondiElimina
  20. che meraviglia!!!!
    l'intreccio, la farcitura, la formaaaa...
    mi mancano le pere :( alrimenti ero già in cucina a impastare!!!
    riuscirò a trovare lo stampo rettangolare??!!
    qui nei negozi quando per sbaglio provo a chiedere mi guardano storto!! :((
    baciii

    RispondiElimina
  21. Che bella tarta! Il graticcio è molto impressionante :)

    RispondiElimina
  22. Questo tipo di grate è bellissimo e prima o poi mi devo decidere a provarci ...
    Ho provato l'anno scorso la brisèe in una pie e mi è piaciuta moltissismo: capisco perchè questa crostata sia tanto buona :D

    RispondiElimina
  23. @Chiara: ti ho risposto di là sul tuo blog e ti ho indicato un indirizzo internet dove trovare lo stampo da crostaat coem il mio...;)

    @Aria: grazie!

    @Emilialiveslife: si, poteva venire anche meglio, ma comuqnue per essere la prima volta mi accontento...

    @Milen@: piace tanto anche a me...La prossima volta provo con il disegno a esagono....Quello sarà difficilissimo!!;)

    RispondiElimina
  24. ci fidiamo sempre dei tuoi dolci!! e devo dire che questo è particolarmente bello!

    RispondiElimina
  25. Ciao, ti conosco tramite il blog di Floriana "Semi di vaniglia" che ha partecipato ad uno dei miei contest vincendolo ed essendo il tema del mio contest "Copia? Sì, grazie!" lei ha selezionato e riproposto proprio la tua ricetta . Quindi anche tu hai vinto. se passi da me leggerai cosa fare per ricevere il premio.
    Grazie infinite per la tua ricetta!
    http://unafettadiparadiso.blogspot.it/2013/03/vincitori-contest-copia-si-grazie.html
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Woow!!! Scusa se ti risposndo con qualceh giorno di ritardo, ma ero via per un tour enogastronomico per la riscoperta delle eccellenze gastronomiche del Piceno...Vengo sdubito a leggere il post...

      Elimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)

Scarica l'App di Trattoria da Martina