Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Pagnottine di pane croccante

Di: 14 commenti 14 Difficoltà: facile
Pagnottine di pane croccante

Il pane non è il mio fiore all'occhiello di solito...Nel senso, che, a parte il toscano che è il mio pane preferito insieme alle baguette o i pani particolari tipo il pane tigrato di Giorilli o i pani integrali come il pane alle noci di Anna Gennari non sono un'esperta. C'è sempre qualcosa che non mi convince. Per me il vero pane è quello semplice fatto quasi solamente di farina, acqua ed eventualmente sale, senza grassi e senza aromi...Mi piacciono anche i pani all'olio o i panini al burro, ma non li considero il Vero pane...Domenica, mi è presa un'improvvisa voglia di panificare, ma non avevo voglia di seguire una ricetta, quindi ho fatto di testa mia e inaspettatamente ho ottenuto dell'ottimo pane, dalla crosta sottile, friabile e croccante e una mollica soffice e leggera senza essere gommosa....Insomma un pane che ah tutte le caratteristiche per entrare nella rosa dei miei pani preferiti...Sono molto soddisfatta quindi di queste pagnotte che sto per presentarvi e se amate questo tipo di pane vi consiglio proprio di provarlo, perché è leggero - in tutti i sensi, di grassi e di peso - e molto saporito...E' ideale anche per delle bruschette.

- Ingredienti -

(per 3 porzioni)

  • 530g di farina 0 per pizza
  • 350g di acqua
  • 8g di lievito di birra fresco
  • 13g di sale
  • 1g di malto di grano
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • farina di riso (o semola di grano duro)
per 3 pagnotte da circa 300g

- Procedimento -

sciogliere il lievito di birra fresco nell’acqua leggermente intiepidita insieme al cucchiaino di zucchero. Versare la farina, il malto di grano e il sale nell’impastatrice e mescolare il tutto velocemente a mano per far in modo che il sale si mescoli alla farina e non venga a contatto diretto con il lievito.  Aggiungere ora l’acqua con il lievito e far partire l’impastatrice a bassa velocità finché l’impasto si sarà amalgamato e sarà liscio e omogeneo. A questo punto aumentate la velocità a media e portate a incordatura. L’impasto sarà pronto quando si staccherà dalle pareti e sarà diventato molto elastico e semi-lucido…
Se non avete l’impastatrice procedete come indicato in questo video:

Nonostante io abbia l’impastatrice a fine incordatura ho lavorato un po’ anche a meno l’impasto in questo modo. Formate ora una palla  con l’impasto ungendovi prima le mani e mettetelo a lievitare per circa un’ora, fino al raddoppio in un contenitore capiente, unto d’olio chiudendolo con il tappo.
Trascorsa l’ora, sgonfiate l’impasto e dividetelo in 3. Su ognuna delle 3 parti di impasto fate le pieghe di Hamelman di tipo due prendendo un lembo di impasto, tirandolo e ripiegandolo verso il centro e procedendo allo stesso modo in senso orario fino a terminare il giro . Potete vedere come fare qui dal minuto 1:33 circa del video (purtroppo non posso incorporarlo perché l’utente che l’ha postato ha bloccato la possibilità di incorporarlo). A questo punto fate la pirlatura in questo modo (questo dà forza, insieme alle pieghe e aiuta l’impasto a mantenere la forma e a svilupparsi in verticale):

Spolverate I pianini abbondantemente con della farina di riso (o con della semola di grano duro) e adagiate le pagnotte ben distanziate su una teglia da forno. Fate lievitare per un’ora (o comunque fino al raddoppio) coperto con un canovaccio e poi con un sacchetto di plastica per non farli asciugare in superficie,  in un posto caldo…Io di solito faccio lievitare dentro il forno dopo averlo scaldato per circa 40 secondi a 50°. Venti minuti prima di infornare accendete il forno a 250°. Quando le pagnottine di pane saranno ben lievitate, praticate un taglio profondo a croce con un coltello molto affilato, spolverate il pane con del sale grosso e infornate per 10 minuti a 250°, poi abbassate a 200° e cuocete altri 20 minuti. Spegnete il forno e lasciate il pane per 5 minuti dentro con lo sportello leggermente aperto, poi sfornatelo e adagiatelo su una gratella. Tagliatelo solo una volta che si sarà raffreddato completamente.

Ecco la fetta:
Pagnottine di pane

Pagnottine di pane

- Valuta questa ricetta -


Pagnottine di pane croccante
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
14 commenti

14 commenti sul post:
“Pagnottine di pane croccante”

  • Federica ha detto:

    il profumo mi ha portato fin qui!buonissimo!

  • Chez Silvia ha detto:

    Mi piace fare il pane, è un grande e buon briciola di pane. Bss

  • Maria Giovanna ha detto:

    Sono un amante del pane, lo mangerei a chili, sicuramente proverò questa magnifica ricetta, grazie!

  • sere ha detto:

    brava, si vede e si sente da quello che scrivi che ci metti passione. E allora il risultato non può che essere perfetto!

  • Valentina ha detto:

    wow che paninozzo mi farei con questo pane!!!!

  • Scamorza Bianca ha detto:

    caspita, per non essere il tuo fiore all'occhiello devo dire che è venuto benissimo!!!! Fa una fame!!!

  • Marina ha detto:

    Le tue pagnotte sono bellissime, veramente. Fortuna che panificare non è la cosa che sai fare meglio… Smack!

  • pips ha detto:

    Ma daiii invece le tue creazioni panifere (uhm?) a me sembrano sempre perfette! E questo pane lo conferma 🙂 Di' la verità che è appena uscito da un panificio… 😀 😀

  • @MAria Giovanna: grazie a te per essere passata e…se provi il pane fai un fischio…

    @Sere: mi fa piacere che la mia passione si "legga" nelle mie ricette…;)

    @Valentina: come panozzo sarebbe un po' grandicello, però sarebbe sicuramente godurioso!

    @Scamorza bianca: grazie…;)

    @Marina: grazie Marina!!!

    @pips: ci hai preso…è appena uscitto dal panificio della Trattoria da Martina…:P

  • Ma dai! è perfetto! brava, brava!

  • Anonimo ha detto:

    e senza malto? viene lo stesso?
    Mi sa che provo… Certo sei sempre brava!!!

  • @Anonimo: ricordati di firmare altriemnti non so come ti chiami…;)
    Dunque, senza malto viene lo steso anch se il malto è un ottimo aiuto pe rla lievitazione e anche per colorire la crosta..:Al limite al posto del malto e dello zucchero metti del miele, che so, 10g….Anche quello aiuta la lievitazione

  • Anonimo ha detto:

    Bellissime…e sicuramente buonissime. A che altezza in forno le metti a cuocere? nella leccarda vanno bene? Grazie mille e ancora complimenti! Dogia

    1. Ciao Dogia, il pane lo cuocio a metà altezza e sulal leccarda del forno; meglio ancora sarebbe cuocere sulla pietra refrattaria

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)