mercoledì 4 maggio 2011

Sciroppo di sambuco homemade



















Maggio è il mese della fioritura del Sambuco. Il Sambuco è una pianta che conoscevo solo di nome pur avendola fotografata qualche volta e pur avendo sentito spesso nominare l'holundersaft, che è il nome tedesco che indica lo sciroppo di Sambuco. Il mio ex ragazzo infatti era di Bolzano e lì questo sciroppo si usa molto. Io però non l'avevo mai assaggiato e allora ho voluto fare questo esperimento. Ho la fortuna di aver trovato alcuni alberi al riparo dal traffico lungo il corso di un fiume e quindi non inquinati. Ho cercato qua è la la ricetta e quella che mi ha convinto di più è quella del blog "La ciliegina sulla torta", un blog molto bello e curato che vi consiglio caldamente di visitare.
Lo sciroppo di Sambuco è freschissimo. Può essere un ottimo sostituto del the, a cui, secondo me, assomiglia un po'. Gustatevelo freddo con un cubetto di ghiaccio e dell'acqua gasata o unito a del prosecco, come aperitivo. Il Sambuco ha anche molte proprietà: è diuretico, tonico, antiossidante.





































Ingredienti:

10-15 ombrelli (fiori) di sambuco
1l di acqua
3 limoni non trattati
1kg di zucchero


Cos'altro serve:

1 barattolo di vetro a chiusura ermetica da circa 2l
della garza
1 colino
1 casseruola capiente
un cucchiaio di legno
due bottiglie di vetro


Preparazione:

Pulite accuratamente i fiori cercando di togliere tutte le parti verdi e in gambi. Trasferite i fiori nel barattolo di vetro e unitevi i limoni tagliati a fette sottili. Coprite il tutto con l'acqua, mescolate bene. Chiudete il vaso e lasciate riposare per 24 ore.




































Il giorno dopo, adagiate un pezzo di garza su un colino capiente e versateci a poco a poco il contenuto della bottiglia. Quando avrete versato tutto il liquido, con un cucchiaio prendete i pezzi limone e i fiori e metteteli nella garza un po' alla volta strizzando il più possibile in modo da far uscire tutto il succo e il sapore.. Trasferite il liquido in una casseruola antiaderente (io ho usato la casseruola della Illa della serie Master chef) e aggiungete lo zucchero. Portate a bollore e fate bollire per 15-20 minuti. Otterrete uno sciroppo liquido ma corposo. versatelo ancora bollente nelle bottiglie di vetro e chiudetele. Lasciate raffreddare.


Come usare lo sciroppo:

Questo sciroppo va diluito 1:6 come proporzione (circa). Servitelo con una fetta di limone, un cubetto di ghiaccio e dell'acqua liscia o, ancora meglio gassata, oppure, come aperitivo, unitelo a del prosecco.


Con questa ricetta partecipo al non contest NO-CLEARE con un invito a votare 4 SI al prossimo referendum del 12 e 13 giugno.


PER CHI NON LO SAPESSE. IL REFERENDUM SI PUO' VOTARE ANCHE NON ESSENDO NELLA CITTA' IN CUI SI HA LA RESIDENZA. QUI, TROVATE IL DETTAGLIO DI COME FARE

28 commenti:

  1. Mai assaggiato mz che carino!! Mi piacciono quei fiorellini dentro il barattolo, chissà che buono!

    RispondiElimina
  2. @Zia Elle: se haoi modo di raccogliere i fiori da qualche parte provalo senza esitare: E' davvero buono buono....Io con i fiori ho sempr eun po' timore perchè ho paura che la roba sappia di sapone, invece qui vai sul sicuro...Come sapore assomiglia un po' a quello del the freddo (quello fatto con vero the).....Forse ricorda un po' il bergamotto come sapore...

    RispondiElimina
  3. Anch'io sono di Bolzano e confermo che questo sciroppo lo usiamo spesso.. Lo faceva anche la mia Oma.. Ahhhh, quanti ricordi che mi hai portato alla mente :)
    Da noi l'aperitivo con sambuco si chiama Hugo.. l'ho postato anche sul mio blog :D
    Bacibaci :)

    RispondiElimina
  4. Me la ricordo questa ricetta... da come ne parli mi fai venir voglia di girare per la campagna alla ricerca di questi fiori! Mi piace il fatto che nelle tue ricette cerchi sempre di trovare e inserire un aspetto sano, complimenti!
    Bellissime le foto, naturalment...

    RispondiElimina
  5. che meraviglia! Questo sciroppo mi mancava :)) Bravissima!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Che buono lo sciroppo di sambuco!
    Io però ho assaggiato solo quello "artificiale" che si trova alla boutique di Ikea... scommetto che quello homemade sia tutta un'altra cosa! >.<

    Sai cosa ne ha fatto Jamie Oliver? In una sua trasmissione lo usava per condire una macedonia di frutti di bosco, al posto dello zucchero. Visto che ce l'hai pronto e arriva la stagione giusta perché non provare?

    RispondiElimina
  7. Cara Martina, seguo sempre il tuo blog con molto interesse e devo dire che stò anche per comprare un'essiccatore solo per rifarmi in casa il tuo dado eheh
    e anche per la polvere di lampone.. ammetto!!
    hai sempre delle idee molto belle!
    qui inizialmente son rimasta interessata ma poi ho pensato che lo sciroppo essendo di fiori potrebbe dare l'impressione del sapone... leggendo il tuo commento però mi hai davvero incuriosita e lo proverò ^_^

    Alla prossima!!
    Eri

    RispondiElimina
  8. Ma sai che non avevo mai visto il fiore di Sambuco? Ne avevo spesso sentito nominare ma non avevo la minima idea di come fosse.
    La cucina con i fiori mi attira molto, la scorsa estate ho raccolto tantissima lavanda nell'entroterra ligure ed ho fatto sciroppi, miele aromatizzato, biscotti, tiramisù... purtroppo il sambuco qua cresce nei pressi della linea ferroviaria :( e non credo sia "sano", ma ora che ho ben in mente come è fatto lo cercherò in zone meno inquinate! Grazie!!

    Chiara

    RispondiElimina
  9. davvero buono...ti è venuto benissimo io lo adoro!

    RispondiElimina
  10. @Valleaz: appena ho un attimo mi vado a vedere il tuo Higo! Non sapevo lo chiamaste così! Comunque ieri mi hanno dato una ricetta di un uno sciroppo di sambuco fattpo a freddo e in cui si mette persino l'aceto!!

    @Marina: è bella vero l'idea di andarsi a raccogliere i fiori...A me sa di ritorno alla natura e mi piace tanto!

    @Luna: provalo se ti capita: è buonissimo


    @Laura: quello dell'Ikea l'ho provato anche io, ma mi piace meno....E' un po' più asprigno. Proverò ad usare lo sciroppo nella macedonia!

    @Erika: Evvai con l'essiccatore!!! Fammi sapere come ti trovi poi...NOn vedo l'ora! Se hai la possibilità comprati uno stoeckli....Costa un po' di più ma è ottimo.. Per lo sciroppo, vai tranquilla, non sa per neinte di sapone...Nulla a che vedere con violetta o rosa o con quei sapori lì...

    @Chiara: anche io ho fatto un po' di esperimenti con la lavanda! Per il Sambuco, tu guardati intorno perchè vedrai che è più comune di quello che pensi! Almeni qui da me (Bologna) è molto diffuso...

    @Sulemaniche: buono eh! Anche tu te lo fai in casa?

    RispondiElimina
  11. dal aspetto mi sembra delicato, e molto primaverile!
    M'ispira molto!!!

    beos

    RispondiElimina
  12. @Mai: si, è proprio così...è delicato e gustoso....molto aromatico...Assomiglia un po' a un thè al bergamotto...

    RispondiElimina
  13. Molto bello Martina! Ora se finisco all'ospedale per aver confuso il sambuco con qualche pianta velenosa ... ti addebito l'intervento... tanto SO DOVE TROVARTI:-)
    Nico

    RispondiElimina
  14. no ancora no...mi piacerebbe però!

    RispondiElimina
  15. @sulemaniche: vai, allora provalo...Non ci vuole niente ed è anche una occasione per farsi una passeggiata in mezzo al verde

    RispondiElimina
  16. ho guardato quei fiori per giorni... e quando mi son decisa non c'erano più... il prossimo anno lo voglio fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops, sai che non mi ero accorta di questo tuo messaggio dell'anno scorso!!!!

      Elimina
  17. Ciao juls: io fossi in te proverei a fare una ltro giro, perchè qui gli alberi sono ancora pieni di fiori che stanno per sbocciare quindi nel giro di pochi giorni sbocceranno! So che fino all'inizio dell'estate di solito i fiori durano. Poi ci saranno le bacche con cui si fa la marmellata e altro. Lì però mi pare di aver letto che bisgna stare attenti perchè c'è un tipo di sambuco le cui bacche sono tossiche (non mortali eh, però sempre tossiche!)

    RispondiElimina
  18. Splendido questo sciroppo, peccato non avere i fiori si sambuco :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse adesso non ci sono più, ma in generale i fiori di sambuco si trovano molto facilmente anche in città ai bordi delel strade o vicino ai fiumi

      Elimina
  19. Io lo faccio con una parte di vino bianco e viene ancora più delizioso ... mai provato lo sciroppo sul gelato ??

    Provate ad essicare i fiori si Sambuco e poi preparatevi delle belle tazze di tè caldo in inverno.

    Fan dei fiori di sambuco

    RispondiElimina
  20. Ciao, Martina, complimenti per il blog!
    Prova a fare direttamente una bibita dissettante.
    Tutto quello che hai nella ricetta mettilo nel barattolo (incluso lo zucchero) e lascialo in infusione per un paio di settimane in un posto caldo, per esempio in cucina. Lo devi mescolare un paio di volte al giorno.
    Poi lo filtri e lo metti in bottiglie, ma senza riempirle, perché continua a fermentare, e lo metti in fresco. Ed è già pronto da bere, senza aggiunta di altro. è un po' frizzantino e dissetante. Lo chiamano anche "vino di sambuco", perché diventa leggermente alcolico.
    C'è chi mette un pizzico di lievito, altri mettono chicchi di riso o di piselli, per accelerare la fermentazione. Lo zucchero può essere anche sostituito con il miele.

    PS. state attente al sambuco, c'è quello buono e c'è quello cattivo. Quello buono si trova su arbusti un po' alti, l'altro cattivo si trova in cespugli più bassi. Non è che vi avvelena, ma provoca un po' di disturbi intestinali.

    e visto che ormai i fiori non ci sono più, raccogliete le bacche. Ci si fa un'ottima marmellata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, l'anno prossimo provo di sicuro questa ricetta. La marmellata con le bacche l'ho provata, però non è tanto saporita.

      Elimina
  21. Ciao Martina. Complimenti per il blog e per la ricetta!
    Una sola domanda: per quanto tempo si conserva lo sciroppo di sambuco così preparato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pierluigi, non so dirti con precisione quanto duri, ma se lo imbottigli quando è caldissimo e chiudi subito dovrebbe farsi il sottovuoto e quindi durare a lungo. Comunque lo zucchero è un conservante e quindi anche non facendo così e conservando in frigo minimo un paio di settimane ti dura.
      Io lo finisco presto, per questo non so darti dei tempi precisi

      Elimina
    2. Ahah! Ok capito... Beh in effetti mi sembra un motivo più che...bastante! ;-) Grazie lo stesso...

      Elimina
    3. OK! SArà fatto... Grazie ancora :-)

      Elimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)