Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Dulche de leche nella pentola a pressione

Di: 22 commenti 22 Difficoltà: facile
Dulche de leche nella pentola a pressione

Esistono più modi di fare il dulche de leche, un dolce tipicamente sudamericano e molto buono. Questo con la pentola a pressione è il più rapido e il più semplice. Non c'è praticamente nulla da fare. Basta avere una pentola a pressione, un barattolino di latte condensato zuccherato e il gioco è fatto in men che non si dica.

Dulche de leche nella pentola a pressione

 

Cosa vi serve:

1 barattolino di latte condensato zuccherato di quelli in latta
1 pentola a pressione
1 apriscatole

 

Come si prepara:

è semplicissimo: inserite il barattolino di latte condensato nella pentola a  pressione. Versate l’acqua nella pentola a pressione in modo che ricopra abbondantemente il barattolo, che dovrà essere completamente sommerso.

Chiudete la pentola a pressione e accendete il fornello. Calcolate 25 minuti dal fischio, dopodichè spegnete, lasciate uscire il vapore e aprite la pentola. Tirate fuori il barattolino e lasciatelo raffreddare. Quando sarà raffreddato aprirtelo con un apriscatole et voilà…Il dulche de leche è pronto…Facile no?

 

Come usare il dulche de leche. Usatelo per:

– condire una panna cotta
– per variegare il gelato alla crema, al fiordilatte o al cioccolato
– come ripieno per una torta, per un muffin
– aromatizzare una crema al latte
– fare un milk shake
– soddisfare la vostra libidine mangiato a cucchiaiate

Dulche de leche nella pentola a pressione

- Valuta questa ricetta -


Dulche de leche nella pentola a pressione
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
22 commenti

22 commenti sul post:
“Dulche de leche nella pentola a pressione”

  • anthony scrive:

    Martina ma … non sei un po' a dieta ??? Io sono… sto soffrendo … adoro e latte condensato e questo qua!

  • Dana scrive:

    Buono da paura!
    Mia figlia lo mangia a cucchiaiate e lo farei anch'io se non avessi il colesterolo alto.
    Da quando ho scoperto che lo posso fare con il latte intero e il bimby ho lasciato la bollitura del barattolino, meno veloce della pentola a pressione.
    Ciau!

  • Cleare scrive:

    hai confidenza con la pentola a pressione, eh? in effetti cosi si fa molto prima!

  • Martina il dulce de leche é argentino, esiste anche una bellissima storia legata alla sua "nascita". Esiste con varie consistenze e gli argentini lo mettono ovunque, letteralemente, praticamente si usa al posto della marmellata e delle creme.
    Generalmente é abbastanza scuro che viene dato da un pizzico di bicarbonato. Comunque complimenti dalle foto vedo che ha un'ottima consistenza e poi super pratico !!
    Un abbraccio da Buenos Aires, Simonetta

  • Mai scrive:

    Buono sicuramente, ma sai però che mi fa un pò impressione mettere un baratolo chiuso dentro la pentola a pressione? !

    besitos

  • Titti scrive:

    Devo decidermi a comprare questa benedetta pentola a pressione!!! Già solo per fare questo super dulce de leche! Bacioni!

  • Damiana scrive:

    Pura goduria!!E' sempre una visione e questa foto è "altamente pericolosa"!!
    Baci!!

  • Claudia scrive:

    CHe bontà! Io questa cremina la adoroooo! Tempo fa l'ho fatto anche io…e l'ho usato per farcire i tipici alfajores de maicena. mai provati? provali subito perchè ne vale la pena…eccome se ne vale la pena!

  • arabafelice scrive:

    Lo faccio anche io esattamente uguale. Avercelo pronto in meno di mezz'ora non ha prezzo…;-)

  • Anonimo scrive:

    Ma dai!! Bellissima soluzione! Da provare sicuramente :o)
    .. mi domandavo … una volta prodotto … per quanto tempo si conserva? naturalmente in frigo … vero?
    Silvana

  • Anonimo scrive:

    Sei l'incontrastata regina dell'ipocalorico:-) ma ti sei dimenticata di metterci le mandorle!
    Bello, però!
    Nico

  • Marina scrive:

    Urca! questa mi mancava… Martina ne sai una più del diavolo 😉

  • Cinzia scrive:

    Ciao!
    Ma lo voglio anche io!!!! Ma senza pentola a pressione come faccio…uso una pentola normale e lo lascio bollire per il doppio del tempo?
    Se passi da me c'è una sorpresina che ti aspetta!!!
    Un bacione

  • @Anthony: hai ragione…lo sono, però ero curiosa di provare questa ricetta….In effetti poi ho solo assaggiato per sentire com'era ma poi è rimasto lì…;)

    @Dana…eh sì, proprio buoino! Sai che adesso che mi ci fai pensare mi sa che una volta avevo sperimentato una cosa del genere col bimby!

    @Titty: Oh my god! 😉

    @Cleare: in realtà non la uso spessissimo però sì, la uso tranquillamente…

    @Glu.fri: grazie…Mi piacerebbe sapere la storia di come è nato…Lo so che è un dolce sudamericano…Mi pare di ricordare che ci sia una ricetta epr farlo partendo dal late invece che dal latet condensato e in quel caso si mette il bicarbonato…

    @Mai: sai che all'inizio ero un po' timorosa anche io? Poi però so che molte eprsone lo fanno e quindi sono andata sul sicuro…

    @Titti: se non l'hai provato, fallo!

    @Damiana…una foto che uccide..;)

    @Claudia: so cosa sono ma non li ho mai provati gli alfajores de maicena….Devo assolutamente recuperare..;)

    @Sulemaniche: stellare! 😉

    @Arabafelice: anche tu lo fai così! Comodissimo eh!

    @Silvana: non so dirti quanto si conserva, ma considerando che è cotto, che contiene zucchero ecc…secondo me si conserva a lungo, specie se lo tieni in frigo…sempre che non te la mangi tutta subito..;)

    @Nico: ridi ridi….la prossima volta che mi vedrai non mi riconoscerai da quanto sono magra grazie alla palestra…hihihi (magari!). Le avevo messe nella marmellata di latte che è simile ma non uguale…Però in efeftti, secondo me il dulche de leche con le mandorle magari pralinate deve essere di una libidine stratosferica

    @Marina: è facilissima da fare, è quasi una magia….pensare che quando apri il barattolino ci trovi uan cosa che prima era un'altra!

    @Cinzia: senza la pentola a pressione puoi fare così: apri il barattolino solo da un lato con l'apriscatole, solo perchè respiri, poi lo metti a bollire in una pentola con dell'acqua in modo che arrivi fino a 3/4 del barattolino circa. Fai bollire per circa 3 o 4 ore, avendo cura di rimboccare l'acqua quando si consuma (con dell'acqua bollente)….Grazoie per il pensierino….Ti ho scritto anche di là..;)

  • Martina qui c´é la mia ricetta del dulce de leche partendo dal latte fresco
    http://glu-fri.blogspot.com/2010/05/latte-buglione-o-un-experimento-de.html.
    Baci, Simonetta…per la leggenda magari preparo un post..

  • Gina scrive:

    Lo faccio anche io così :-)
    Una vera goduria 😛

  • Anonimo scrive:

    Ma cosa vien fuori, una specie di mou ?
    Peccato che non vendono latte condensato senza lattosio !!
    Giulio

    1. Esatto, proprio una specie di mou più liquido…:) Sei intollerante al lattosio?

  • Anonimo scrive:

    E si che sono intollerante : te lo scrissi, non ricordi ?
    Sono quello della Putizza.
    Giulio

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)