Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Cheesecake variegato al cioccolato fondente

Di: 21 commenti 21 Difficoltà: facile
Cheesecake variegato al cioccolato fondente

Dunque, se proprio devo dirla tutta io il cheesecake lo preferisco con i frutti di bosco perché l'asprigno della frutta spegne un po' il dolciastro della crema di formaggio. Devo dire che anche il cioccolato amaro fa la stessa funzione ma comunque la frutta per me alleggerisce un po' la pastosità di questo dolce e gli dà una nota più estiva....Certo, gli amanti del cioccolato gradiranno questa versione, che è  un mio riadattamento di una ricetta tratta dal libro di Leila Lindhom, uscito a poco in libreria "Pane, pizza e torte". Tra parentesi indicherò le mie variazioni. Per la cottura io ho seguito le indicazioni di Martha Stewart che avevo già avuto modo di testare nel Cheesecake al mascarpone e che in genere sono una garanzia di riuscita..Il dolce comunque è molto coreografico, specie se, come me aggiungerete dei ricci di cioccolata sulla superficie.
Ah, per i malpensanti....;)...Il dolce l'ho potato ad una cena e ne ho assaggiato solo un pezzetto...;)

Cheesecake variegato al cioccolato

 

Ingredienti per la base:
per una tortiera da 24cm

 

400g di McVities digestive (io invece ho usato gli Orosaiwa perché più leggeri)
150g di burro

 

Ingredienti per la crema:

600g di formaggio philadelphia (io ho usato quello allo yogurt per alleggerire un po’ i grassi)
50ml di ricotta fresca
125g di zucchero
2 cucchiaini di zucchero vanigliato
4 uova fresche
100ml di panna (io ho usato la Hoplà)

 

Per la variegatura al cioccolato:

150g di cioccolato fondente
3 cucchiai di caffè espresso (io non l’ho messo perché non amo i dolci al caffè, ma secondo me se vi piace il caffè dovete metterlo perché anche questo aiuta a spegnere il dolce della crema)

 

Come procedere:

preriscaldate il forno a 175° e finché si scalda sciogliete il burro, tritate i biscotti nel mixer. Mescolate il burro alla farina di biscotti e, un mio consiglio, aggiungete un 50g di zucchero perché secondo me la base risultava un po’ poco dolce. Imburrate uno stampo a cerniera di circa 24cm di diametro (io ho avevo solo quello da 26 ed è venuta un po’ troppo bassa per i miei gusti).

Stendete il composto di biscotti e burro sul fondo dello stampo e pressatelo per bene. Infornate per circa 10 minuti, dopodiché lasciate raffreddare. Alzate il forno a 180°. Intanto preparate la crema: mescolate il phladelphia con la ricotta con una frutta fino ad ottenere soffice.

Aggiungetevi lo zucchero, lo zucchero vanigliato e poi unite un uovo alla volta. In ultimo aggiungete la panna e mescolate bene. Per la variegatura, fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria: Se vi piace il caffè unite i tre cucchiai di espresso e mescolate bene, altrimenti no. Ora ricoprite l’esterno dello stampo con della carta dall’alluminio e adagiate il tutto dentro una teglia più grande contenente acqua bollente in modo che l’acqua arrivi fino a 3/4 dell’altezza dello stampo del dolce.

 

A questo punto versate metà della crema di philadelphia sul fondo di biscotti, poi versate con un cucchiaio metà del coccolato, coprite di nuovo con la crema di philadelphia e in ultimo con il restante cioccolato.

Ora con uno stecchino disegnate dei motivi sulla superficie del dolce…Infornate tutto per 45° minuti a 180° e poi abbassate a 160° e continuate la cottura per circa 30 minuti…Spegnete il forno e aprite lo sportello lasciando raffreddare per circa 1 ora, poi sfornate e quando il dolce sarà freddo mettetelo in frigo.

Meglio preparare il cheesecake variegato al cioccolato il giorno prima e lasciarlo in frigo per una notte. Prima di servirlo decoratelo con dei riccioli di cioccolato. Per fare i riccioli usate un pelapatate passandolo sulla superficie di una barretta di cioccolato.

 

Mentre in Inghilterra si usano I digestive come biscotti per la base del cheesecake, in America si usano i Graham crackers: qui trovate la mia versione di questi biscotti nel caso vogliate utilizzarli dato che in Italia non si trovano facilmente.

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Cheesecake variegato al cioccolato fondente
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
21 commenti

21 commenti sul post:
“Cheesecake variegato al cioccolato fondente”

  • Fataricotta scrive:

    F A N T A S T I C O !!!!!
    E quel retrogusto di caffè è un'idea geniale!!
    Brava!
    Ciao,
    Sara

  • maria luisa scrive:

    Che meraviglia!! Sei veramente brava!! Mi piace tantissimo l'abbinamento dei gusti che hai fatto: Sono pienamente d'accordo con te sui biscotti, i digestive non piacciono neanche a me!! Un abbraccio e buon we.
    Maria Luisa.

  • Mirtilla scrive:

    che golosita'estrema!!!
    mirtill@

  • Passiflora scrive:

    che meraviglia! sono d'accordo con te sui frutti di bosco con la cheesecake, sono la morte sua.. questa però sembra moolto goduriosa.. brava!

  • Dana scrive:

    Benissimo ai frutti di bosco, dalla primavera a tutta l'estate. Ma vuoi mettere al cioccolato?! Goduria delle godurie!

  • Cheesecake variegato al cioccolato fondente ma che bel dolce di tutto gusto! complimenti per l'ottima ricetta!

  • nonnatuttua scrive:

    Ho trovato il tuo blog cercando la ricetta del sale speziato (la tua mi piaceva più di tutte!), ora ti seguo…..pazienza, ingrasserò ancora ma che gola!!!!!

  • Anonimo scrive:

    Una vera meraviglia!
    Nico

  • @maria Luisa: buon we anche a te!!!

    @Passiflora: goduriosissima…;)

    @Ristoranti di roma: Grazie!

    @nonnatuttua: Ciao, benvenuta! mi fa piacere che ti sia piaciuta la mia ricetta dle sale aromatico….Non so se hai visto ma ho pubblicato anche altre due ricettine di sali aromatici più particolari…Una con mandarino e pepe rosa e uno con limone e menta….

  • francy scrive:

    Ciao! Questa torta è stupenda! Vorrei farla per un compleanno e per questo vorrei chiederti un parere: secondo te riuscirei a farla in versione molto molto molto più grande? Una bella tegliona rettangolare? O rischio di combinare disastri in cottura? Grazie e complimentoni!! :)

    1. Certo che puoi farla, però ti consiglio di fare il calcolo del volume dello stampo da 24cm, ipotizzando un'altezza di 5cm e poi di calcolare il volume della teglia rettangolare sempre considerando 5cm di altezza e poi dividere il volume della teglia tonda per quello della rettangolare…Il risultato che ottieni, moltiplicato per 100 è la pencentuale secondo cui devi moltiplicare tutti gli ingredienti per avere una dose giusta di impasto…

  • Anonimo scrive:

    buonissimooo!
    Vorrei porvare a farlo anch'io.. ma non ho ben capito il seguente procedimento: "ricoprite l'esterno dello stampo con della carta dall'alluminio e adagiate il tutto dentro una teglia più grande contenente acqua bollente in modo che l'acqua arrivi fino a 3/4 dell'altezza dello stampo del dolce"
    Cioè questo va fatto per il bagno maria del cioccolato? oppure per riepire la teglia a cerniera di crema di philadelpia e cioccolato? oppure va proprio cotto in forno a bagno maria (tipo gli sformatini)?
    grazie e spero di farti sapere il mio risultato finale!

    1. Anonimo scrive:

      ah scusa, non ho firmato!
      frag

    2. Frag, va proprio cotto a bagno maria..Devi rivestire la parte esterna dello stampo con l'alluminio, mettere lo stampo in una teglia e poi versare acqua in modo che arrivi a 3/4 dell'altezza dello stampo con il cheesecake dentro…Con questo tipo di coccture eviti che il cheesecake si bruci in superficie o formi inestetiche crosticine abbrustolite

    3. Frag scrive:

      Grazie grazie!! ti farò sapere!

    4. Ok, aspetto di sapere com'è andata

  • Anonimo scrive:

    Ciao! Una volta ho provato a fare una cheesecake mettendo in forno la base di biscotti e burro ma il burro si è sciolto ed è uscito dalla tortiera (aveva l'apertura a cerniera, ma non è questa la tortiera da usare per le cheesecake? o anche quelle dal fondo removibile, ma non sarebbe fuoriuscito anche da lì?). Cosa ho sbagliato?

    Nadia

    1. Martina Toppi scrive:

      Si vede che la cerniera non chiudeva troppo bene. Al limite puoi ovviare mettendo della carta forno sul fondo in modo che sbordi e così che la cerniera la tenga ferma

    2. Anonimo scrive:

      Grazie del consiglio, proverò!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)