Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Los garbanzos de Pinotxo

Di: 6 commenti 6
Los garbanzos de Pinotxo

Questa ricettina l'avevo adocchiata sul "libro del cavolo", il libro di Sigrid Verbert (che tra l'altro è diventa mamma proprio in questi giorni e ne approfitto per farle tanti auguri) e mi aveva ispirato, quindi me l'ero scritto nella mia personale to do list mentale, che è affidabile almeno quanto un bastone della vecchiaia tarlato....una sicurezza! Della serie che se non mi porto dietro la carta d'identità, manco il mio nome mi ricordo.....è la vecchiaia che incombe...;) E siccome la mia to do list mentale fa acqua da tutte le parti, ogni tanto mi prendo un libro e me lo sfoglio e quando incappo nella pagina della ricetta che avevo selezionato il cassettino della memoria si apre e mi ritorna in mente tutto...Oggi sfogliando il suddetto libro ho ribeccato la ricetta dei Los garbanzos de Pinoxto e siccome avevo comprato i ceci giusto ieri oggi  l'ho sperimentata. E che bontà!!! A me piace sperimentare ricettine con abbinamenti particolari e con questa sono andata a nozze! Io ho cambiato un po' le proporzioni perché 4 cipolle per 450g di ceci mi parevano davvero troppe. Ho ridotto quindi a due il numero di cipolle e ho raddoppiato la dose di ceci...Insomma, l'ho un po' Martinizzata...;) Sigrid scrive che la ricetta con 450g di ceci è, per 6 persone, ma noi l'abbiamo mangiato come piatto unico e ho fatto 800g di ceci.

" Più che un baretto sul mercato della Boqueria, Barcellona, Pinotxo è un'istituzione antica e venerata. Eppure c'è poco più di un bancone a elle, una decina di sgabelli per niente moderni, e dei cibi che viaggiano in modo del tutto informale da una parte e dall'altra del bancone. E' il posto che non si può non visitare quando si passa da Barcellona e ogni volta è come compiere un rito delizioso" (Sigrid Verbert)

- Ingredienti -

(per 2 porzioni)

  • 2 lattine di ceci da 400g
  • 2 cipolle medio-grandi
  • 2 spicchi di aglio
  • 90g di uvetta
  • 50g di pinoli
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • prezzemolo (io non l'ho messo perché mi mancava)

- Procedimento -

scolate e sciacquate bene i ceci. Tritate finemente una cipolla e fate l’altra a fettine sottili. Scaldate 7/8 cucchiai di olio e versateci le cipolle.

Quando le cipolle cominciano a imbiondirsi, versate i ceci, i pinoli e l’uvetta; fate insaporire un paio di minuti, poi versate mezzo bicchiere di acqua, chiudete e lasciate cuocere per 15 minuti circa.
Trascorsi i 15 minuti, spegnete il fuoco, versate l’aceto balsamico. Mescolate bene e cospargete con il prezzemolo. Servite los garbanzos de Pinotxo tiepidi…Sono molto gustosi, provateli!

- Valuta questa ricetta -


Los garbanzos de Pinotxo
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
6 commenti

6 commenti sul post:
“Los garbanzos de Pinotxo”

  • La versatilità del cecio mi lascia sempre appagata…
    Mai provato abbinato a questi ingredienti, ma son certa che mi piacerebbero.
    Devo sempre provare a fare un focaccia che ho visti da qualche parte che prevede di metterli lessi nell'impasto… chissà che meraviglia.
    Come procedi con l'essiccazione?
    Io ho essiccato delle erbette l'altro giorno, ma la prossima volta terrò l'aggeggio senza coperchio… me le ha un po' "cotte" e quelle son delicate!

  • Letiziando scrive:

    Sicuramente lo farò molto presto.
    Bacio :)

  • @parentesi: le erbette non le ho mmai essiccate, però nel librettino scarso di istruzioni che era allegato mi pare ci fosse scritto che vanno essiccate a 30° A proposito, ma tu i lamponi a che temperatura li hai essiccati? perchè io li ho messi a 50° e ci vuole almeno un giorno intero!!! Tu mi parlavi di 10 ore!

    Grazie Leti e Mirtilla!

  • Dunque dunque…
    io non ho termostato, come ti avevo detto, quindi difficile dirlo.
    Probabilmente sarà una temp media.
    Non saprei risponderti con esattezza, mannaggia…

  • Azz…scusami parentesi, non mi ricordavo che il tuo non ha termostato….Allora se non lo ha credo vada a 70° fisso…è per quello che le erbette te le brucia…

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)