venerdì 4 marzo 2011

Patate Hasselback

Queste patate stuzzicavano la mia curiosità da un po'. Le patate Hasselback sono una preparazione di origine Finlandese  Svedese (P.S Una mia lettrice, mi ha detto che sono svedesi e che prenodono il nome dal ristorante che le ha inventate) . Le avevo viste su un libro di Tessa Kyros, ma anche su qualche blog, qui, qui e qui..Io alla fine ho fatto di testa mia, nel senso che ho seguito il metodo di preparazione delle patate, ma poi le ho condite come pareva  a me...A quanto pare ci sono diversi modi di prepararle e quindi ci si può sbizzarrire un po' anche a seconda dei proprio gusti...C'è chi mette il parmigiano o altro formaggio, chi magari peperoncino, chi usa il burro e chi l'olio. Fatto sta che secondo me sono carinissime e molto scenografiche quindi sono l'ideale da presentare per una cenetta. E se poi non dovessero piacervi le potete sempre usare come porta lettere...ahahaha....

Patate Hasselback
































Patate Hasselback

Ingredienti:

patate piuttosto grandine e possibilmente regolari nella forma
pangrattato
erba cipollina
prezzemolo
aglio
sale e pepe
olio extravergine

stecchini per spiedini


Preparazione:

preriscaldate il forno a 200°. Pelate le patate e mettetele a bagno in acqua fredda. Quando le avrete pelate tutte prendetene una ad una, tagliate una fetta alla base della patate in modo che possano appoggiare stabilmente nella teglia e rimanere ferme. Infilate uno stecchino orizzontalmente a 1cm dalla base della patata, così:


Questo vi aiuterà a fare dei tagli precisi e regolari e a non rischiare di tagliare la fetta fino in fondo tagliando così la patata a metà. Cercate di fare le fettine il più sottili possibili perché in questo modo cuocendo rimarrano più croccanti. Rimuovete poi lo stecchino. Una volta finito di tagliare tutte le patate in questo modo, mettetele a bagno nell'acqua fredda sciacquandole bene per eliminarne l'amido. Strizzate le patate e asciugatele e mettetele da parte. Preparate un trito di aglio, prezzemolo ed erba cipollina, unitelo al pangrattato, salate e pepate, dopodiché aprite le fessure delle patate con le dita facendo attenzione a non romperle e spoverate le intercapedini con il pangrattato condito. Con il pollice della mano sinistra"sfogliate" le fettine di patate facendolo scorrere mentre con la destra spolverate con il pangrattato in modo da riempire bene tutti gli spazzi. Così ho fatto io, ma voi fate come più vi viene facile.

Patate Hasselback















Questo è il risultato che otterrete. A questo punto oliate una teglia da arrosto antiaderente (io ho usato la rostiera antiaderente della Illa con cui mi sono trovata benissimo), adagiateci le patate e poi irrorateli abondantemente con l'olio. Date un'altra spolverata di sale alle patate e infornate per (non ho controllato l'ora), ma credo almeno un'ora con delle patate grosse. Verso la fine accendete il grill in modo da abbrustolire meglio la superficie della patate e spegnete il forno.

Patate Hasselback

37 commenti:

  1. In effetti sono molto scenografiche :) anch'io el ho viste qua e la e mi sono ripromessa di farle, mi sa che sta volta non ho scuse ;)

    RispondiElimina
  2. le devo provare assolutamente... conosco questa ricetta da tanto, ma non l'ho mai realizzata! guardando le tue mi è venuta una voglia...

    RispondiElimina
  3. Bellissime!!!Hai ragione sono molto scenografiche!!!
    Devo proprio provarle!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  4. Sono carine vero? Secondo me è importante fare le fettine molto sottili con un coltello ben affilato perchè poi cuocendo si abbrustoliscono e rimangono separate e fanno quel bell'effetto...Infatti io non esagerei con il condimento sopra, ma cercherei di metterlo bene tra le fessure in modo che le "paginette di patata" rimangano ben visibili

    RispondiElimina
  5. Ma belle!!!!
    Come ti sono venute bene!!!
    Brava Brava Brava!!!
    :)))

    RispondiElimina
  6. Conosco questa ricetta da un paio d'anni ma stranamente non l'ho mai fatta (dico stranamente perchè io amo le patate!) Con il tuo post mi hai ricordato di farlaaaaaa! :)
    Complimenti perchè sono proprio invitanti, le tue!

    RispondiElimina
  7. sono deliziosissime e molto belle!!!
    io le ho fatte un pò di tempo fa seguendo la ricetta di croce e delizia, spolverate di paprika piccante
    la prossima volta proverò la tua versione

    RispondiElimina
  8. Molto belle Martina e grazie per la documentazione accurata!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Stupende queste patate-libro da assaporare fino all'ultima "pagina" croccantosa.
    Idee stuzzicanti come sempre :)

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti....

    @Chiara...le ho viste anche io quelle e sono stata tentata di mettere la paprika anche io...;)

    @ Luna: aspettiamo la tua versione allora

    @ Nanni: spero ch esi capisca bene come prepararle...

    @Lety: io il libro me lo sono "letto" voracemente....L'ho finito in poco tempo....;)

    RispondiElimina
  11. Martina, tramuti in oro tutto quello che tocchi! Io invece sono il re Mirda...

    RispondiElimina
  12. Nicooooo! Mi fai morì! Dai che non è manco vero! Fai delle cose buone!

    RispondiElimina
  13. marty...che buone he devono essee..ma hai le mani d'oro....brava... tizzi

    RispondiElimina
  14. Tizzi, anche te sei bravissima! E' che non ti metti mai in mostra ma fai sempre delle cose belle e sicuramente anche buone....

    RispondiElimina
  15. ma daaaaai martina, sono tropppo belle!!! e chissà che bontà!
    Laura

    RispondiElimina
  16. Ciao, sono una nuova cliente della tua trattoria. Complimenti per le ricette, queste patate poi fanno venire l'acquolina in bocca: le proverò presto!
    Perla

    RispondiElimina
  17. Ciao Perla, benvenuta in trattoria...Spero che il menù sia di tuo gradimento...;)

    RispondiElimina
  18. Anch'io ho visto spesso le patate Hasselback in giro nei blog, ma non le ho ancora provate, chissà perchè, visto che adoro le patate in ogni modo, anche solo lessate...
    Le tue sono venute davvero bene!

    RispondiElimina
  19. Certo che le ho provate! Ma non mi sono venute belle come le tue!
    ahahahahah

    ;-)

    RispondiElimina
  20. me le ero perse.....ma queste le faccio stasera!Sai che mi ricordavo di averle viste con un pò di emmental grattugiato???ma magari sbaglio! comunque sembrano deliziose!

    RispondiElimina
  21. Caris, può darsi che tu le abbia viste canche con l'emmenthal...Io ho preferito farle senza formaggio perchè rimangono più belle da vedere e il formaggio non so, ma secondo me "impastrocchia" un po' il sapore...Al limite ci vedo meglio il parmigiano che diventa croccante, però secondo me è meglio che la patata rimanga esposta e diventi scrocchierella...Poi mi dirai come sono venute e se ti sono piaciute.....

    RispondiElimina
  22. Queste patate sono bellissime e buone! ;)

    RispondiElimina
  23. ma che belle..io non le conoscevo..se ti va passa a registrarti da me..

    RispondiElimina
  24. Ciao, le patate Hasselback sono svedesi, non finlandesi. Sono buonissime. Sono state inventate al ristorante Hasselback, da cui prendono il nome, qui a Stoccolma.
    Ciao,
    Orchidea
    www.viaggiesapori@blogspot.com

    RispondiElimina
  25. Ops! grazie orchidea per la precisazione...Corro a correggere...

    RispondiElimina
  26. proprio quelle che cercavo!
    grazie!!

    RispondiElimina
  27. Geniale lo spiedino per dare il limite al taglio! ;)

    RispondiElimina
  28. che bellezza! le proverò sicuramente per la mia cenetta in programma! fanno un figurone!!grazie!

    RispondiElimina
  29. Ma che belle! Riproverò a farle con più impegno :)
    Io non avevo sciacquato via l'amido e credo di averle "oliate" troppo poco..
    (altro trucco che io ho usato per non tagliare la fetta fino in fondo è quello di poggiarle su un cucchiaio mentre le si taglia, ma forse con lo stuzzichino è più comodo!;-)
    Grazie!

    RispondiElimina
  30. Bravissima, son le più " belle " che abbia visto.Ora mi impegnerò a farle così.

    RispondiElimina
  31. Ma che bontà... Ho visto anche io questo tipo di patate un po' ovunque, ma non ho mai provato a prepararle... Chissà se si possono usare anche le patate novelle con la buccia...

    RispondiElimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)