Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Focaccia alle olive taggiasche e fleur de sel

Di: 13 commenti 13 Difficoltà: facile
Focaccia alle olive taggiasche e fleur de sel

Ma perché le ricette che si trovano in giro o nei libri spesso sono sballate, squilibrate, sbagliate? A me sta cosa fa imbestialire...Ma dico io, ma chi ti costringe a scrivere un libro o a pubblicare una ricetta? Scusate la polemica, ma ieri volendo fare una focaccia alle olive ho cominciato a scartabellare qua e là alla ricerca di un'ispirazione...E meno male che a forza di cucinare ho imparato a capire quando una ricetta è poco credibile (anche se a volte è difficile capirlo). Beh fatto sta che nella mia ricerca mi sono imbattuta in due ricette approssimative che indicavano l'una 2 tazze e 2/3 per 400g di farina e l'altra due bicchieri d'acqua su 400g di farina (a parte il fatto che esistono tazze da caffè, da the, da colazione ecc...e quindi sarebbe carino che, se non si tratta di una ricetta americana, uno specificasse un po' meglio la quantità di acqua da usare). Io supponendo che la misurazione in tazze fosse la conversione di una ricetta americana ho provato a pesarlo e veniva fuori che avrei dovuto mettere 350g di acqua su 400g di farina e nell'altra ricetta un bicchiere d'acqua corrispondeva a 400g di acqua..praticamente in entrambi i casi sarebbe venuta fuori una pastella ingestibile, con la quale avrei potuto preparare un fritto forse, ma non una focaccia (sicuramente non una che potesse essere impastata a mano, come suggerito!), quindi ho fatto di testa mia (per fortuna) e ho tirato fuori questa ricettuzza qui...Il risultato è stato molto buono...Focaccia soffice e saporita, proprio come la volevo.

- Ingredienti -

  • 600g di farina 0 (io ho usato la 0 coop)
  • 375g di acqua
  • 1 cucchiaino di miele
  • 4 cucchiaini di sale fino
  • 2g di lievito di birra secco
  • 2 cucchiaini di fiocchi di patate
  • 6 cucchiai di olio extravergine, più altro per la superficie
  • 130g di olive taggiasche
  • 1 spicchio di aglio
  • pepe e <i>fleur de sel</i>

- Procedimento -

sciogliere il cucchiaino di miele e il lievito di birra in mezzo bicchiere di acqua(presa dal totale) e lasciar riposare circa 5-8 minuti finché si sarà formata la schiuma sulla superficie. versare la farina, l’olio e i fiocchi di patate nell’impastatrice, versarci sopra il bicchiere con il lievito e quasi tutta l’acqua rimanente (tenetene un po’ da parte perché non tutte le farine hanno la stessa assorbenza.

L’impasto comunque deve essere molto morbido). Impastare per un paio di minuti e poi aggiungete il sale. Rifate partire l’impastatrice finché l’impasto non sarà incordato ovvero quando sarà liscio, semilucido e si staccherà dalle pareti dell’impastatrice ammassandosi intorno al gancio (ci vorrà un po’, perché l’idratazione dell’impasto è abbastanza alta). Una volta che l’impasto sarà incordato, riporlo in un contenitore chiuso con il coperchio o con la pellicola e lasciate raddoppiare, dopodiché stenderlo su una teglia 40x30cm precedentemente oliata e spolverata con semola di grano duro. Condire con olio d’oliva, con l’aglio tritato finemente, le olive denocciolate e il fleur de sel. Cuocere per 30 minuti a 180° in forno già caldo. Sfornate la focaccia alle olive e lasciatela raffreddare su una gratella.

- Valuta questa ricetta -


Focaccia alle olive taggiasche e fleur de sel
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
13 commenti

13 commenti sul post:
“Focaccia alle olive taggiasche e fleur de sel”

  • Mirtilla scrive:

    buona!!!baci e buona domenica :)

  • Cristiano scrive:

    che dire … sembra buonissima questa focaccia 😉

  • Claudia scrive:

    SI in effetti anche io devo ammettere che molto spesso mi imbatto in ricette davvero poco credibili e per niente affidabili!Però non tutti i mali vengon per nuocere:guarda che bella focaccia che hai fatto poi! Una vera goduria!

  • Eka scrive:

    Capita anche a me.. troppo spesso ultimamente!! Anche con gli ultimi biscotti che ho preparato.. che nervi!! Per fortuna che poi un rimedio lo troviamo sempre ;))) E poi questa focaccia mi sta facendo venire una fame incredibile!! Buonissima e bravissima, come sempre!

  • Anche a voi quindi capitano ricette squilibrate! Ma che rabbia! Ma con quale scopo uno deve mettere una ricetta che non funziona! per far buttare via la roba agli altri? Mistero!!! Grazie del passaggio….;)

  • Mary scrive:

    mi trovo a concordare ma comè sto fatto è proprio vero che le ricette trovate nei libri o in giro sono sempre sbagliate . Stavo pensando che ero io a non saperle piu eseguire mah….ma poi copiando dai blog invece erano perfette. Mi fai venire una fame guardando questa focaccia….buona!

  • Mary, anche io non me lo spiego! A volte può essere che usando una certa farina piuttosto che un'altra l'assorbeza sia diversa, ma se ti dicono di impatare a mano un impasto che ha il 90% di idratazione, allora quella non è questione di farina….c'è poco da fare!

  • cuoca gaia scrive:

    Mmmmh una delle prossime cose che voglio fare è sicuramente una focaccia :) le adoro! comunque hai ragione, spesso sono sbagliate. mi è capitato varie volte di trovare un ingrediente nell'elenco e non trovarne traccia nella ricetta e viceversa

  • @cuoica gaia: anche il caso che citi è increscioso perchè poi non sai se l'ingredienti va messo o meno, perà in genere quella può essere una dimenticanza, ma se invece è sballata la quantità di liquidi per rapporto agli ingredienti secchi allora è un casino!

  • Martina, la tua focaccia ha un aspetto splendido!
    Capita anche a me, anche con libri di nomi "importanti"… L'anno scorso ho anche scritto ad una casa editrice per chiedere spiegazioni. Un impiegato maleducato, mi ha risposto che nessuno si era trovato in difficoltà con oltre 500 copie vendute… Io ho aggiustato la ricetta di testa mia, poi ho contattato direttamente lo staff dell'autore, che mi ha confermato l'errore, dovuto alla conversione in dosi non da laboratorio di pasticceria. Ho girato la mail all'impiegato simpaticone che non si è neanche scusato. Ah il lbiro mi era costato la modica cifra di euro 55.. no comment!!!

  • .. ooops, volevo scrivere 5000 copie…

  • Sei una grande Ale! Mi piacciono le persone che vanno in fondo alle cose e protestano quanto c'è da protestare…Anche a me è successo che ricette di autori blasonati fossero sballate e sinceramente fa proprio incavolare! Non avevo mai pensato di lamentarmi con chi di dovere!

  • Grazie Martina! Almeno lo staff dell'autore si è scusato… :-)

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)