martedì 4 gennaio 2011

Torta di patate (senza burro nè olio, nè farina, nè lievito!)

dal libro "La grande Pasticceria: i dolci della tradizione"

Questa torta a quanto dice il libro appartiene alla tradizione friulana....L'ho voluta provare per la particolarità degli ingredienti...mi intriga sempre provare cose particolari....Io, o vado di tradizione, e quindi cerco di riprodurre cose tipiche e tradizionali nel modo più tradizionale possibile oppure mi butto su cose particolari....Questa torta rimane molto umida e sofficissima...Non ha grassi, quindi no burro, no olio, anche se tra gli ingredienti ci sono molte uova...A noi è piaciuta....Da provare!

































PER UNA TORTA DA 28CM

Ingredienti:

400g di patate
1 limone non trattato
6 uova
200g di zucchero
120g di mandorle pelate
2 cucchiai di grappa
un pizzico di sale
burro e pangrattato (o farina) per lo stampo


Preparazione:

lessate le patate, fatele intiepiedire e una volta sbucciate schiacciatele accuratamente con lo schiacciapatate.Separate i tuorli dagli albumi e montate i tuorli con lo zucchero finché otterrete un composto bianco e spumoso. tritate le mandorle nel mixer fino a ridurle a farina e unitele al composto di tuorli insieme alla grappa, la scorza di mezzo limone grattugiata e le patate. mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio. Montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e aggiungetela delicatamente al composto mescolando con una spatola dal basso verso l'alto per non far smontare gli albumi.
Imburrate una teglia da 28cm e spolveratela bene con del pangrattato o della farina. Infornate per circa 35/40 minuti in forno già caldo a 170° (La ricetta parla di 45 minuti, ma la mi a si è cotta prima...Fate la prova stecchino)

11 commenti:

  1. Ciao, effettivamente trovo la torta decisamente insolita ma interessante. A presto, Ale

    RispondiElimina
  2. Si, è strana vero? E'per quello che ho voluto provarla...

    RispondiElimina
  3. Martinella, per adesso no, già in casa mi hanno bocciato quella delizia di tortel dolc mantovani... ma appena posso gli sferro pure questa.
    Sai che la vedo bene come un ripieno?
    Che dici?
    Brava come al solito,
    Linda

    RispondiElimina
  4. Martina che meraviglia e le patate la renderanno morbidissima immagino, brava come sempre! ciao Ely

    RispondiElimina
  5. Sembra delicatissima, morbida.
    Mi meraviglio ogni volta vedere quello che riesce a fare una ragazza così giovane. Sarà che la mia grande di cucina non ne vuole sentire!
    Brava!

    RispondiElimina
  6. Dana, anche io ho un sacco di amiche che non sanno manco fare l'insalata....La cucina è uan passione...uno o ce l'ha o non ce l'ha....Io per fortuna ce l'ho e anche grande...Mi rilassa così tanto e mi dà tanta serenità cucinare! Cmq dai, ho 34 anni....proprio giovanissima non sono....;)

    RispondiElimina
  7. Insolita questa torta, ma sicuramente buona! La proverò!
    Grazie per la ricetta.
    Buon anno!
    Paola

    RispondiElimina
  8. prendo nota e la provo!
    Grazie :)

    RispondiElimina
  9. Una torta davvero insolita ma da provrae sicuramente, hai fatto bene a condividerla con noi, perchè vale proprio a pena di farla! :-)

    RispondiElimina
  10. ottima ora la provo subito
    Lory

    RispondiElimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)

Scarica l'App di Trattoria da Martina