Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Il mio Danubio

Di: 12 commenti 12
Il mio Danubio

Mi è capitato tante volte di vedere il Danubio in giro su cookaround è mi era sempre rimasto il voglino di farlo, poi com’è o come non è ho sempre rimandato…fino a ieri, quando finalmente mi sono messa d’impegno e ne ho fatto uno, facendo un po’ di testa mia…Il risultato è stato davvero ottimo…Il risultato delle pallottone che formano il Danubio è quello di brioche fragranti e profumate che, secondo me, ma anche a detta di chi le ha assaggiate sarebbero perfette come brioche da gelato…Avete presente le focaccione/brioche che si prendono dal gelataio ripiene di palline di gelato e passa? Proprio quelle…..Quindi, volendo, invece di farci un Danubio, si possono fare delle briochone separate da dividere a metà e riempire con gelato e panna in quantità!

PER UNA TEGLIA ROTONDA DA 28CM CIRCA

Ingredienti:

450g di farina 00 (io uso la coop)
190g di latte
1 uovo +1 tuorlo
15g di lievito di birra fresco o 4g di quello secco
45g di zucchero semolato
6g di sale
60g di burro malleabile ma freddo
grattatura di 1/2 limone non trattato
grattatura di 1/2 arancia non trattata

Preparazione:

nel cestello dell’impastatrice versare l’uovo, il tuorlo (tenete da parte l’albume per aggiungerne un po’ nel caso l’impasto risultasse troppo consistente), il latte tiepido in cui avrete sciolto il lievito di birra e la buccia di limone. In una bacinella unite la farina, lo zucchero e il sale  e miscelateli con una frusta per qualche secondo. Versate gli ingredienti secchi nell’impastatrice in due volte e impastate a bassa velocità fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto aggiungete il burro a più riprese aggiungendo il pezzo successivo solo dopo che l’impasto avrà assorbito il primo e impastando a velocità media finché l’imapsto sarà incordato, ovvero quando si staccherà completamente dalle pareti del cestello e risulterà elastico e semilucido: fate la prova velo tirando un pezzetto di impasto tra due dita: la pasta se è ben incordata dovrà formare un velo trasparente senza rompersi. Formare una palla e mettere l’impasto a lievitare fino al raddoppio. Quando l’impasto delle brioche sarà raddoppiato, sgonfiatelo e lasciatelo riposare 30 minuti coperto da un canovaccio. A questo punto dividete in pezzi da 70g ciascuno (se volete usarle come brioche da gelato fate dei pezzi da 100g). Imburrate una teglia da 20cm e adagiate le palline distanziate circa 1,5 cm l’una dall’altra.facendo due cerchi concentrici. Spennellate la superficie delle palline con del burro fusoe coprite con pellicola anch’essa imburrata. Attendete il raddoppio, dopodiché spennellate la sperficie delle palline con albume e spolverate con la granella di zucchero premendola poi delicatamente perché rimanga “incollata”. Infornate a 180° per circa 25/30 minuti.

- Valuta questa ricetta -


Il mio Danubio
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
12 commenti

12 commenti sul post:
“Il mio Danubio”

  • Bassottina scrive:

    mi piace la tua ricetta…mi sembra di sentire il profumo attraverso il computer…un bacione marina

  • Grazie Marina…;) Un bacio

  • Ale scrive:

    è meraviglioso, le foto rendono molto bene l'idea della bontà !

  • Calogero scrive:

    Buono e soffice.

  • complimenti per le tue ricette mi piace molto il tuo blog ciao lorena

  • Grazie Lorena, mi fa molto piacere!

  • Jun scrive:

    I love the smell of bread/ baking in the kitchen. There’s nothing better than home-baked bread. Thank you for sharing this wonderful recipe.

  • Magi Glucker scrive:

    Sente l'odore meraviglioso, è venuto a Israele …..
    Grazie per la splendida ricetta

    Magi

  • @Jun….I love the smell of bread too…The Danubio, however, is more like a brioche than like a bread….It's flavour it's wonderfull…Thank you for passing by….

    @Magi: Wow….addirittura da Istraele, che bello!!! Grazie del passaggio

  • Sgt.Pepper scrive:

    che meraviglia!!!!!
    complimenti davvero, sarà buonissimo e sofficissimo!!!!
    a presto,
    ciaooooooooooooooooo

  • Anonimo scrive:

    Ciao Martina. L'ho fatto diverse volte. Buonissimo! Ma perché farina oo? Io uso la Manitoba. Dici che il risultato è diverso? Grazie! Simona.

    1. Ciao Simona! Sì, se posso la Manitoba la evito, perchè se ne può fare tranquillamente a meno se non fai delle lievitazioni molto lunghe. In effetti con la 00 secondo me ottieni un pordotto più soffice e leggero…La Manitoba va usata quando è necessaria, quindi per impasti molto grassi e che impiegano più tempo a lievitare, ma in questo caso non è necessaria, come vedi anche dal risultato…

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)