Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione

Di: 14 commenti 14
Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione

La ricetta base di questo ciambellone l’ho presa da Adriano qui. Io però ho stravolto un po’ di cose e ne ho creato una mia versione con la crema di nocciole coem ripieno…Sono molto contenta del risultato perché assomiglia tanto al ciambellone che vendono da un panettiere di Jesi, dove sono cresciuta. Lo comprava sempre la madre della mia migliore amica e quando andavo a casa loro a pranzo ce n’era spesso una bella fetta a fine pasto. Per me era un gioia perché siccome sono sempre stata un po’ in carne ero sempre a stecchetto e a casa mia questi dolci non c’erano mai!

Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione

Ingredienti:

420g di farina 00
80g di amido di mais (la ricetta prevedeva fecola, ma non l’avevo)
120g di zucchero
115g di latte
2 cucchiai di rhum fantasia o creola (il rhum per dolci)
1 cucchaino di estratto di vaniglia o una bacca
2 uova intere
4g di sale
150g di burro
1 bustina di lievito chimico vanigliato
1 vasetto di quelli piccoli di crema di nocciole

albume per spennellare la superficie
granella di zucchero
4/5 schacchetti di cioccolato fondente
mandorle a lamelle

Preparazione:

impastate farina, amido di mais, lievito e burro leggermente ammorbidito, ma ancora freddo fino ad ottenere un composto sabbioso. Mescolate le uova con lo zucchero, il sale, il rhum e il latte e uniteli al composto sabbioso….Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Con le mani imburrate prendete l’impasto. Trasferirlo su una teglia coperta di carta forno e imburrandovi spesso le mani schiacciatelo un po’. Spalmate all’interno tutta la crema di nocciole formando uno strato spesso, dopodiché ripiegare a portafoglio aiutandosi con una spatola (il composto è abbastanza appiccicoso) e chiudendo anche i lati che rimangono aperti cercando di dargli una forma ovale. Spennellate il ciambellone con poco albume e poi spolverate con la granella di zucchero, le lamelle di mandorla e gli schacchetti di cioccolato fondente tagliato a pezzettini con il coltello. Infornate a 190° per 10 minuti e poi abbassate a 170° e cuocete altri 30 minuti (fate la prova stecchino).

Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione

- Valuta questa ricetta -


Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
14 commenti

14 commenti sul post:
“Ciambellone ripieno alla crema di nocciole per la colazione”

  • Chiara scrive:

    la tua versione è fantasticamente golosa!!!!
    ho fatto molte volte il cimbellone di Adriano, deliziosissimo!!! mi piace moltissimo!!! semplice da preparare e un risultato!!! sai a me la versione di A. ricordava un ciambellone che mangiavo spesso da piccola :)
    proverò con le tue modifiche goloseee!!!
    baciii!

  • Ciao Chiara! Si vede che è un cimbellone che si fa proprio nelle marche! Quindi anche a te suscita ricordi della tua infanzia! Ma anche tu lo mangiavi con il ripieno di cioccolata?

  • Chiara scrive:

    penso proprio di si :)
    io lo mangiavo semplice, senza niente, solo con la granella di zucchero sopra e tuffato in enormi tazze di latte e caffè :))
    anche a me ricordi di infanzia, dai una sbirciatina qui
    http://unpizzicodimagia.blogspot.com/2009/06/ciammellotto-rustico.html
    ma dopo aver provato quello di Adriano faccio sempre il suo!!

  • stefania scrive:

    Può una ciambella essere più bella di questa ? … a fatica a fatica !!
    bravissima ciao e buona giornata

  • Chiara scrive:

    si piace molto anche a me questo filo marchigiano che ci lega :)
    le ciambelle di mosto?! uno dei miei dolci preferitiii!!!! non amando i dolci troppo dolci e con quel sapore, aroma … mi piacciono tantissimo!!!di solito l'ho sempre trovato a forma di filone
    lo scorso anno ho provato a farle
    http://unpizzicodimagia.blogspot.com/2009/09/filone-di-mosto.html
    ma devo affinare la ricetta, lo vorrei fare può soffice e con il mosto, quella volta era più succo d'uva, quest'anno ancora nn ho provato :( lo scorso fine settimana ho fatto il pane de santi e la morbidezza che ho ottenuto è quella che vorrei per il filone di mosto e così forse riproverò a farlo

  • Le ciambelline che ho presente io hanno un impasto tipo brioche ma un po' asciutto…(di quelli che se mangi troppi fretta ti si impuntano in gola….) 😉
    Forse da te sono più simili a un ciambellone? Guarda…queste che ho trovato qui mi sembra ssomiglino abbastanza a quelel che si vendono da me:
    http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=140101&page=1

    Per il mosto ho letto che per farlo bisogna pigiare, schiacciare l'uva e lasciarla fermentare per 48 ore, anche con le bucce e tutto, poi filtri il tutto e tieni solo il liquido

  • Ale scrive:

    con una colazione di questo genere verrei in ufficio molto più serena ! ottima

  • Meg scrive:

    Ciao Martina! ho incontrato per caso il tuo blog e sono davvero lieta di unirmi ai tuoi lettori, le tue ricette sono davvero bellissime. Complimenti anche per le foto!
    Ciao!
    Meg

  • Ciao Meg, piacere di conoscerti! Sono felice che anche tu sia diventata una cliente della trattoria…;)

  • Claudia scrive:

    Adoro la tua versione! Ma lo sia hce è proprio golosa? hai avuto u nottima idea… or ail peggio è tornare a casa e accontentarsi di qeui miseri biscotti secchi che ci sono in dispensa! come vorrei una fetta di questa ciambella per dleiziarmi il dopo cena! :-)

  • Claudia, potresti mettere un pochino di nutella su tuoi biscotti secchi…;)

  • Chiara scrive:

    Oddio di prima mattina mette una fame questo dolce! capitata per caso sul tuo blog e ci sono ricette interessanti! ciao

  • Grazie Chiara del passaggio…;)

    1. Anonimo scrive:

      Bono muntubè!
      Marchigiana di jesi.

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)