Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La mia croquembouche

Di: 10 commenti 10
La mia croquembouche

Signori e signori ecco a voi la mia prima croquenbouche! era già da un po' che pensavo di farla e ieri finalmente mi sono decisa. Ho scongelato dei bignè che avevo fatto tempo fa - qui trovate la ricetta - e mi sono messa all'opera. I bignè li ho riempiti con crema chantilly, dopo averli passati qualche minuto in forno, poi ho preparato il caramello...e ho costruito "mattone dopo mattone" la mia piccola piramide.

- Ingredienti -

  • circa 25 bignè (o di più se volete una croquenbouche più grande)
  • 3 uova di crema pasticcera
  • 125g di panna da montare
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo per la panna da montare
  • 100g di zucchero per il caramello

- Procedimento -

preparate i bignè seguendo la mia ricetta QUI e omettendo gli zuccherini.
Preparate poi la crema pasticcera e montate la panna con un po’ di zucchero a velo montandola bene ma senza esagerare. Deve essere ben ferma ma non troppo montata perché altrimenti sarà difficile incorporarla nella crema. (potete anche non mettere lo zucchero visto che è già contenuto nella crema).

 

Quando la crema si sarà completamente raffreddata aggiungete metà della panna e mescolate vigorosamente finché sarà completamente incorporata. Ora aggiungete la panna, ma questa volta mescolate delicatamete dal basso verso l’alto con una spatola. Questa operazione serve a far sì che in un primo momento la panna ammorbidisca il composto e che poi quindi quando si inserisce la seconda parte della panna, questa si incorpori senza difficoltà e senza fare grumi.

 

Prendete una siringa da pasticcere con la punta lunga e sottile e riempite i bignè dalla base.
Quando avrete terminato di riempire i bignè preparate il caramello. In una casseruola possibilmente in acciaio e col fondo spesso, versate un cucchiaio di zucchero e, senza mescolare attendete che si sciolga diventando marroncino.

 

Quando sarà completamente liquefatto, aggiungete sopra altro zucchero regolando la fiamma per evirare che il tutto si bruci e attendere che anche questo si sciolga, magari aiutando un po’ il processo mescolando brevemente con un cucchiaio di legno. Continuare così fino ad ottenere la quantità di caramello desiderata. Man mano che aggiungete zucchero potete aggiungerne in quantità sempre maggiore.
Quando il caramello sarà pronto asciarlo raffreddare un po’ finché avrà ottenuto una consistenza più densa. A questo punto preparate una base componendo un cerchio con i bignè. Prendete poi uno ad uno i bignè, immergete la base nel caramello e attaccandolo ai bignè che avete preparato.

Procedete così formando una piramide. Quando avrete composto la piramide, assicuratevi per il caramello abbia una consistenza semiliquida e immergete la punta di una forchetta facendo poi colare il caramello a filo descrivendo dei cerchi intorno alla croquembouche.

Il caramello in questa fase diventa estremamente malleabile e duttile e muovendo la forchetta attorno alla piramide di bignè questo formerà dei fili sottilissimi senza rompersi. Se il caramello dovesse diventare troppo duro, scioglietelo di nuovo sul fuoco.

 

Croquembouche

- Valuta questa ricetta -


La mia croquembouche
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
10 commenti

10 commenti sul post:
“La mia croquembouche”

  • Tania scrive:

    La tua costruzione lascia senza fiato per quant'è bella! E' un dolce fantastico che si lascia ammirare e…divorare!

  • Grazie Tania, sei troppo gentile! Un bacione

  • cuoca gaia scrive:

    Sono bellissimi!!! Io col caramello ho un bruttissimo rapporto, mai che mi sia venuto una volta :(

  • hai già provato con il metodo che descrivo qui? Se no, provalo…è semplice…

  • Fico e Uva scrive:

    Ma che incanto, scopro il tuo blog con questa meraviglia di piramide! Piacere di conoscerti!
    Fico&Uva

  • Piacere mio! Grazie del passaggio! Martina

  • Anonimo scrive:

    Great post. I was checking constantly this blog and I am impressed!
    Very helpful information specially the last part :) I care for such info a lot.

    I was seeking this certain info for a long time. Thank you and good luck.
    Also visit my web blog : remove static

    1. I'm glad you find my blog interesting…;)

  • Caterina scrive:

    Ciao! Potresti dirmi come conservare questo dolce prima Di servirlo e quante ore prima puo’ essere Preparato? Grazie Mille!
    Caterina

    1. Martina Toppi scrive:

      Secondo me è meglio prepararlo all’ultimo momento, però comunque va conservato in frigo, magari dentro una scatola che lo copre.

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)