Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La meringa, questa sconosciuta!

Di: 13 commenti 13 Difficoltà: facile
La meringa, questa sconosciuta!

Per anni mio padre ha tentato imperterrito di fare le meringhe senza riuscirci...poi alla fine qualche tempo fa le ho fatte io chiedendo consiglio a un pasticcere e l'arcano mistero si è chiarito...La meringa non va cotta, ma va fatta asciugare in forno a una temperatura molto bassa...massimo massimo 80/90° e forno ventilato.

Posto questa ricetta per partecipare alla campagna NASTROROSA per la lotta contro i tumori al seno.

- Ingredienti -

  • 100g di albume
  • 200g di zucchero
  • colorante rosso o fucsia

- Procedimento -

accendere il forno a 120° con la funzione ventilato. In una casseruola scaldare l’albume con 1/3 dello zucchero mescolando sempre e facendo attenzione a non cuocerlo….Arrivate a 45° massimo….Appena sentendolo con la punta del dito sentirete che è tiepido, spegnete il fuoco e versate il tutto nell’impastatrice con il gancio per montare o in una terrina per poi montare con un fullino. Cominciate a frullare a velocità medio alta in modo che si formino delle piccole bollicine, che aiuteranno a sostenere il composto finale e a dargli solidità, poi aumentate e portate a velocità massima. Quando gli albumi saranno montati, ma non ancora fermissimi aggiungere ancora 1/3 di zucchero, continuate a montare fino a quando gli albumi saranno ben fermi e a questo punto aggiungete il rimanente terzo di zucchero e continuate a montare finchè sarà completamente sciolto. Alla fine aggiungete una punta di colorante rosso e continuate a frullare finchè la meringa sarà divenatata rosa.
Inserite il composto in una sàc a poche e formate le meringhe sopra una teglia coperta di carta forno. Abbassate il forno a 90° e cuocete per almeno un’ora (dipende dalla dimensione della meringa) finchè le meringhe saranno friabili anche all’interno, a meno che non vi piacciono con l’interno un po’ gommoso: in questo caso spegnete il forno un po’ prima….Conservate in una scatola di latta ben chiusa: se non prendono umidità si conservano a lungo.

E sempre per la campagna nastrorosa aggiungo qualche foto…in rosa.

campagna-nastrorosa

campagna+nastrorosa2

clicca qui per regalare una mammografia gratis

- Valuta questa ricetta -


La meringa, questa sconosciuta!
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
13 commenti

13 commenti sul post:
“La meringa, questa sconosciuta!”

  • chiara scrive:

    complimentissimi per le meringhe!!!
    io non riuscirò mai a sfornare una meringa :(((
    se riuscirò a dimenticare i passati fallimenti … proverò la tua ricetta :)
    ancora grazie per il link!!!nel fine settimana ci siamo divertiti troppo ad ascoltare le loro canzoni!!!
    baciiii!!

  • Si, chiara, sono difficili finchè non realizzi che l'unica difficoltà è quella di cuocerle bene…L'importante è farle ascigare in forno ma senza cuocerle….Puoi anche farle e metterle nel forno appena spento dopo aver cotto un dolce e lasciarle asciugare e raffreddare lì dentro…poi se al limite non sono ancora cotte e dentro sono un po' cingommose accendi il forno e le fai asciugare ancora un po' a 90°….

  • Chiara scrive:

    grazie per le utilissime spiegazioni!!!
    ne farò tesoro visto i tuoi risultati e presto proverò di nuovo seguendo tutte le tue indicazioni!!!
    GRAZIEEE!!!!

  • Se hai bisogno chiedi pure….e se ti va poi fotografa che ti metto nella sezione "le mie ricette fatte da voi"!

  • chiara scrive:

    ok!! bellissima idea!!!!!
    ho già fatto diverse volte le tue polpettine tonno e ricotta e l'ultima volta le ho anche fotografate!! se la foto è presentabile le posto!!! ma ho un pò modificato la tua ricetta ( niente formaggio perchè lo dimentico sempre e l'aglio perchè nn abbiamo proprio un bel rapporto :) e cottura in forno
    possono andar bene ugualmente per la tua sezione?
    di sicuro senza la tua ricetta nn le avrei mai fatte!!! ed ora non possono mancare per le festicciole e gli aperitivi-cena :))!
    ancora grazie!!!

  • Anonimo scrive:

    Le meringhe ed io siamo nemiche secolari…Vero anche che non ho mai fatto troppa attenzione nel farle! L'idea del rosa a favore della prevenzione è di una dolcezza infinita…Ho visto numerose ricette, tutte coloratissime unite per una buona causa!! Grande Marty e grazie per questo gesto così bello!! :)

    Serena

  • Grazie Sere! L'ho fatto proprio volentieri, tanto che siccome oggi non sapevo se avrei avuto modo di preparare qualcosa, l'ho prepare qualche giorno fa programamto il post in modo che uscisse oggi! Molti hanno un conto aperto con le meringhe…come scrivo sopra, mio padre c'ha provato per una vita! Il segreto sta nel farle asciugare in forno a temperatura molto bassa e forno ventilato

  • Chiara, non ti preoccupare se anche hai apportato delle modifiche….Tu posta pure, così ti inserisco nella sezione…Almeno ci metto qualcuno…fin'ora c'è solo una ricetta!

  • FrancescaV scrive:

    che bel rosa hanno queste meringhe, e complimenti per la vincita del pacco di mamma felice :-)

  • Grazie mille Francesca! Se non era per te non me ne sarei neanche accorta!!!! Ma che bella sorpresa è stata…non me l'aspettavo proprio…Sono felicissima di aver partecipato a questa campagna!

  • Ciao Martina, mi piace molto il tuo blog!! Ti ho scoperta oggi da Mammafelice per la campagna NastroRosa. D'ora in poi ti seguirò con piacere!

  • squirrelbread scrive:

    I love the way you've flapped over the edge on the meringue closest to the camera in the first photo — almost looks like the pink flowers. Adore meringues, and these are no exception.

    Cheers,

    *Heather*

  • Grazie mamma quasi green, sei la benvenuta!

    @squirrelbread: Thank you for passing by!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)