Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Di pan brioche e di briochine

Di: 31 commenti 31 Difficoltà: facile
Di pan brioche e di briochine

Se cercate qualcosa di soffice, fragrante e gustoso per una colazione buona e genuina, il pan brioche è la soluzione ideale...Non è troppo dolce ed è ottimo spalmato con della buona marmellata fatta in casa...magari all'uva spina (io ho provato una fetta di pan brioche spalmata con questa marmellata ed è buonissima!), oppure alle prugne come quelle che ho fatto qualche tempo fa. Io ho fatto sia un pan brioche a forma di bauletto che un pan brioche sotto forma di briochine.
IMG_1770

- Ingredienti -

  • 450g di farina 00
  • 189g di latte
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • 45g di zucchero
  • 6g di sale
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 160g di burro ammorbidito ma freddo
  • 3g di lievito di birra secco (corrispondono a 8g di quello fresco)

- Procedimento -

nel cestello dell’impastatrice versare l’uovo, il tuorlo (tenete da parte l’albume per aggiungerne un po’ nel caso l’impasto risultasse troppo consistente), il latte e la buccia di limone. In una bacinella unite la farina, lo zucchero, il sale e il lievito e miscelateli con una frusta per qualche secondo. Versate gli ingredienti secchi nell’impastatrice e impastate a bassa velocità fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto aggiungete il burro a più riprese aggiungendo il pezzo successivo solo dopo che l’impasto avrà assorbito il primo e impastando a velocità medio bassa finché l’impasta sarà incordato, ovvero quando si staccherà completamente dalle pareti del cestello e risulterà elastico e semi lucido: fate la prova velo tirando un pezzetto di impasto tra due dita: la pasta se è ben incordata dovrà formare un velo trasparente senza rompersi.

Formare una palla e mettere l’impasto a lievitare fino al raddoppio. A questo punto sgonfiate l’impasto e lasciatelo riposare 30 minuti coperto da un canovaccio.Se volete fare di questo impasto un pan-bauletto trascorsi i 30 minuti stendete l’impasto a rettangolo, piegate i 4 angoli verso il centro per ridurre le dimensioni del rettangolo fino alle dimensioni di circa 20×10 (le dimensioni dello stampo che dovrete usare) e arrotolatelo dalla parte corta. Mettetelo nello stampo imburrato e lasciate crescere fino al raddoppio. Spennellatelo con un’emulsione di tuorlo e burro e cospargete con gli zuccherini.

Infornate a 190° per circa 20/25 min. (fate la prova stecchino).
Se invece desiderate fare le brioche…prendete dei pezzetti di pasta e dategli la forma di una scamorza, lasciando una pallina sulla sinistra e un pezzetto di pasta più panciuto a destra…il pezzo di pasta che unisce a parte più panciuta e quella meno deve essere abbastanza sottile. A questo punto forate la parte di impasto più panciuta, formate un occhiello e da sotto fate entrare la pallina più piccola nel buco facendola passare da sotto….QUI trovate il video che mostra esattamente come procedere alla formazione delle brioche.

Le brioche vanno cotte per 15/20 minuti a 190°

Qui il pan bauletto:

IMG_1774

- Valuta questa ricetta -


Di pan brioche e di briochine
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
31 commenti

31 commenti sul post:
“Di pan brioche e di briochine”

  • Fataricotta scrive:

    Ma che bel blog che ho trovatoooo!!!!!!! Ti seguo! Ciao,Sara.

  • Francesca scrive:

    Quanto mi tenti !!! Sarà più di un anno che non mangio un panbrioche!!!

  • Serena scrive:

    non vengono un po' "insipide"? uno potrebbe anche mettere un po' più di zucchero? :) le briochine mi tentano veramente tanto :)

  • Sere, non sono dolcissime…però mettendo gli zuccherini sopra, quando le azzanni 😉 raggiungono il livello di zuccherosità ottimale….Magari metti 10g in più di zucchero, ma non esagerare perchè lo zucchero se troppo rende difficile l'incordatura

  • Dai Francesca, provale! Sono buonissime!

  • Serena scrive:

    oddio, questa cosa dell'incordatura e dello zucchero non la sapevo! grazie per avermelo detto!!! :)

  • Si si, me lo ha detto un pasticcere che gira su cookaround

  • Sara scrive:

    Che voglia che mi hai fatto venire… devo assolutamente provare a farle questo fine settimana.

    Grazie per la bella ricetta

  • Mia cara il tuo pan brioche è molto bello e di certo buonissimo!!! Mi piace il tuo blog, verrò a trovarti spesso!!!

  • luca scrive:

    Marty mannaggia le foto delle forme delle brioche …. Non capisco !!!!!!!!!

  • Luca, hai presente le scamorze che hanno una pallina più piccola da una parte e una più grande dalla'altra…tipo una pera. nella parte più panciuta della pera fai un buco, un occhiello e poi fai passare la pallina più piccola attraverso il buco facendola passare da sotto. la parte che unisce la parte più panciuta a quella meno panciuta deve essere sottile. Spero che così capirai meglio….
    Altreimenti falel così: http://www.youtube.com/watch?v=xacEUeghsy8

  • luca scrive:

    Sono un po tarello … ma con il video ho capito !! Grazie

  • In realtà il video propone un metodo alternativo che comunque va benissimo lo stesso….

  • Anonimo scrive:

    Ottima ricetta!! è venuto veramente buono! complimenti per il blog!
    Riccardo – Senigallia

  • Ciao Riccardo…piacere di conoscerti! Siamo conterranei! Io sono nata ad Ancona e fino a prima dell'università ho vissuto a Jesi!
    Sono contenta che il pan brioche ti sia venuto bene! Se per caso hai fatto delle foto, mandamele via mail che ti metto nella sezione "le mie ricette fatte da voi"!

  • Simona scrive:

    ciaO BELLISSIME RICETTE OVUNQUE POSI LO SGUARDO TI SEGUO CON TANTA CURIOSITà E SICURAMENTE MI ISPIRERò A TE..

  • Ciao Simona, ti ringrazio! Grazie di essere passata di qua!

  • Anonimo scrive:

    Ciao,
    ho scoperto il tuo sito per caso mentre cercavo la ricetta per il Kebab e ora non faccio che guardarlo! Ti faccio i miei complimenti, sei bravissima!
    Se possibile vorrei sapere una cosa riguardo questa ricetta: ho appena fatto l'impasto, che è rimasto molto nell'impastatrice ed era liscio, lucido e omogeneo, però era molto "appiccicoso"! Da quello che vedo in giro non dovrebbe essere così, o sbaglio? Se si appiccica tutto alle mani, come faccio a fare le palline?
    Ora comunque l'ho messo a lievitare, vedremo cosa uscirà… è un peccato perchè l'odore è davvero quello delle brioches!
    Alessandra

  • Anonimo scrive:

    A proposito, tanti auguri di buon anno! :)
    Alessandra

  • @Alessandra: Hai provato a fare la prova velo? Quando l'impasto è ben incordato, se ne tiri una pezzetto con due mani allargandolo dovrebbe risultare tanto elastico da divenatre trasparente, più meno così:
    http://4.bp.blogspot.com/_ERmjUM-NKFA/TPET8gBouSI/AAAAAAAAA68/pKY6P1kkXHU/s1600/DSC04088.JPG

    Tieni comunque presente che lievitando l'impasto si rassoda un po' e comuqnue per formare le palline puoi imburrarti per bene le mani casomai..Comunque quando si dice che l'impasto non è appiccicoso, si intende che non è appiccicoso toccandolo velocemente….Se te lo appoggi su una mano e ce lo tieni un po' si incolla…In bocca al lupo per le briochine…Se hai voglia poi fotografale e ti metterò nella sezione "le mie ricette fatte da voi"

  • Anonimo scrive:

    Ciao Martina,
    La prova l'ho fatta e l'impasto era proprio come nella foto, quindi anche se sul fondo dell'impastatrice non si staccava mai del tutto alla fine l'ho messo a lievitare! Io pensavo che l'impasto fosse più facile da maneggiare per via del video dove fa vedere come fare la forma, io non potevo strisciarlo sul tavolo, era troppo morbido; per cui ho fatto la forma a modo mio e sicuramente è da migliorare, però…. il sapore era ed è eccezionale! E che profumo! Quindi sono contenta 😀 Domenica cerco di rifarle e di riempirle anche (che metodo mi consiglieresti tu? Siringa?)
    Ti ringrazio davvero e rinnovo i miei complimenti <3
    Alessandra

  • Alessandra, sono contenta che ti siano piaciute!!! Se vuoi farle ripiene prova a fare queste: http://trattoriadamartina.blogspot.com/2012/01/campanelle-di-frolla.html….Sono divine! Sono quasi identiche, ma ho abbssato la quantità di burro, quindi sono anche più leggere, ma sempre fragranti e buonissime…Quanto alla consistenza, da coem me l'hai descritta penso ceh fosse proprio quella giusta…Lo puoi vedere anche da come è venuto l'interno, che se è fatto bene quando lo spezzi (da cotto intendo) deve assomigliare un po' allo zucchero filato..Il fatto che non si stacchi dal fondo dell'impastatrice è abbastanza normale…Ogni ranto dovresti provare a staccare l'impasto compleatmente, capovolgerlo e riporendere a impastare..In questo modo l'impasto viene anche più omogeneo….Il video era fatto su dei panini che erano forse un po' meno idratatui e comuqnue con farine diverse si ha un'assorbenza diversa e quindi lo stesso impasto può venire più o meno sodo…Grazie per aver provato queste briochine!

  • Anonimo scrive:

    Ciao mi chiamo Anna , ho provato la tua ricetta delle briochine sono rimaste favolose grazie mille

  • Anonimo scrive:

    Ciao sono Giovanna, guardo ora il tuo blog e devo dire che hai delle bellissime ricette, ti vorrei chiedere solo una cosa, io adoro i lievitati ma non so perchè il giorno dopo diventano duri eppure seguo tutte le indicazioni alla lettera. Mi sai dire se è normale o se posso risolvere in qualche modo? Ti ringrazio e buona serata. Ciao

    1. Ciao Giovanna, le ragioni possono essere molteplici:
      1 usare molto lievito di birra porta a lievitazioni più brevi, ma a una minore durabilità della sofficità del prodotto

      2 una volta fatti i lievitati vanno conservati in un sacchetto tipo cuki a temperatura ambiente

      3 ci sono dei metodi che aiutano la durabilità del prodotto ad esempio il metodo Tang Zhong, un metodo di origine asiatica che prevede di cuocere 1 certa quantità di farina con 5 volte il suo peso in acqua o latte fino a raggiungere la temp di 65° quando l'amido gelatinizza…Questo impasto va aggiunto all'impasto della brioche o del pane e oltre a favorirne la sofficità ne prolunga molto la durata (qui nel mio blog trovi diversi lievitati fatti con questo metodo)
      Più lunghe sono le lievitazioni (quindi più basso il contenuto di lievito) e più i prodotti risulteranno digeribili e si conserveranno più a lungo

      I leivitati con pasta madre hanno una durata estremamente più lunga!

      Detto questo, se il giorno dopo una brioche è un pelino meno soffice, questo è abbastanza normale e accettabile…

  • Anonimo scrive:

    grazie tante per la tua esauriente risposta.
    ps:sono Giovanna

  • Ciao, grazie mille per la ricetta, l'ho provata e pubblicata qui: http://www.unbiscottoalgiorno.com/2013/07/ricetta-brioche.html

    Grazie ancora :)

  • Valentina scrive:

    mamma mia che meravigliaaaaa!!!
    devo assolutamente provarle!
    cmq complimenti per ricette, foto e sito!
    mi garbi un sacco!
    ciao, Vale.

    1. Grazie!! Sei toscana desumo…:)

  • Sonia b scrive:

    buonissime!! mi sono venute veramente ottime, le ho siringate un po' con nutella un po' con marmellata di albicocche !!! grazie e bellissimo blog lo seguiró !!!

    1. Ciao Sonia!! Mi fa piacere che siano veneute bene!! Ottima l'idea di siringarle!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)