Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ode alla cipolla

Di: un commento 1
Ode alla cipolla

Adoro la cipolla…spesso riflettendo mi dico che senza la cipolla non saprei cosa fare…Fosse per me la metterei dappertutto. Per me è indispensabile in cucina…pochi sono i sughi in cui non uso cipolla…. Ecco perché oggi voglio fare una dedica alla cipolla attraverso la poesia di una grande poetessa polacca, Wislawa Szymborska, premio nobel 1996. Mi imbattei in lei per la prima volta nel 2002, quando stavo preparando la mia tesi di laurea che riguardava la figura della madre nella letteraura irlandese contemporanea. Ero nella biblioteca delle donne qui a Bologna perché stavo prendendo in prestito dei libri che avrebbero fatto parte della bibliografia della mia tesi e una signora che lavorava nella biblioteca stava fotocopiando una poesia e gentilmente ne fece una copia anche per me perchè a lei piaceva tantissimo…La poesia la trovai meravigliosa da subito. Spero vi piaccia.

La Cipolla (Wislawa Szymborska)
La cipolla è un’altra cosa.
Interiora non ne ha.
Completamente cipolla
Fino alla cipollità.
Cipolluta di fuori,
cipollosa fino al cuore,
potrebbe guardarsi dentro
senza provare timore.
In noi ignoto e selve
di pelle appena coperti,
interni d’inferno,
violenta anatomia,
ma nella cipolla – cipolla,
non visceri ritorti.
Lei più e più volte nuda,
fin nel fondo e così via.
Coerente è la cipolla,
riuscita è la cipolla.
Nell’una ecco sta l’altra,
nella maggiore la minore,
nella seguente la successiva,
cioè la terza e la quarta.
Una centripeta fuga.
Un’eco in coro composta.
La cipolla, d’accordo:
il più bel ventre del mondo.
A propria lode di aureole
da sé si avvolge in tondo.
In noi – grasso, nervi, vene,
muchi e secrezione.
E a noi resta negata
l’idiozia della perfezione.

- Valuta questa ricetta -


Ode alla cipolla
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
1 commento

un commento su questo post:
“Ode alla cipolla”

  • Mara scrive:

    Ciao bella, non ho ancora ricevuto la tua email per il contest della Cometa Pasticciona, non tanto per la liberatoria, quanto invece, perchè io ed Alberto (il mio socio del progetto) vogliamo proporti una cosa che spero ti possa interessare.
    Scrivimi pandipanna@gmail.com. Sarò reperibile fino a venerdì. Conto di sentirti.
    Un bacio grande

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)